Sabbioneta, la mostra di Paolo Bergomi

Prosegue, a cura della Associazione Pro Loco, fino a domenica 24 ottobre nel seminterrato di Palazzo Ducale a Sabbioneta, la mostra del pittore Paolo Bergomi “Paesaggi, uno sguardo sulla natura e i luoghi della nostra terra”.
L’artista mantovano, dopo il diploma all’Istituto d’Arte, da anni si cimenta con tecniche pittoriche diverse ed ha al suo attivo numerose mostre personali e collettive nelle provincie di Mantova e Cremona. Quella di Bergomi, che in questa esposizione propone opere in carboncino e sanguigna, è una pittura figurativa legata principalmente al paesaggio locale e trae spunto da un personale interesse per i vedutisti ed i paesaggisti inglesi dalla seconda metà del “700 e per l’impressionismo francese.
L’artista afferma che “… il tema della natura e dei suoi innegabili influssi, mi porta a cercare in essa quel paradiso terrestre che non c’è più. La mia è una natura che ingloba suo malgrado i manufatti dell’uomo che troviamo dispersi nella nostra campagna, angoli di cascine abbandonate, vecchi muri diroccati, pilastri fatiscenti, stadelli contorti dalle sponde erbose e dalle carreggiate profonde, piccoli ponticelli sopra canali e rigagnoli all’ombra di alberi solitari, chiaviche a guardia di argini o terrapieni sul grande fiume, angoli di terreno abbandonato. Segni obsoleti che l’uomo ha affidato al territorio, come se fossero peccati da nascondere e dimenticare in questo paradiso perduto.” Bergomi prosegue affermando che “ … mi ritornano sempre in mente questi versi di Montale quando guardo la natura di questo infinitesimale angolo di mondo, e ritrovo tutta quella tragica consapevolezza che quelle parole esprimono: “…. e andando nel sole che abbaglia, sentire con triste meraviglia con e tutta la vita e il suo travaglio in questo seguitare una muraglia che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia …”.
La mostra, organizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Sabbioneta, è ad ingresso gratuito con accesso da Vicolo Pozzetti.