Baby gang in azione al supermercato ortofrutticolo di Sabbioneta


Volevano sgraffignare l'occorrente per una festa e hanno ingaggiato una rissa per non farsi perquisire
Cinque giovani dei quali (tre residenti a Casalmaggiore e due a Sabbioneta) sono tutti rintracciati dalle forze dell'ordine grazie ai filmati delle telecamere dopo che s'erano dileguati a bordo di una bmw.  
I fatti si sarebbero svolti in questo modo: il gruppo dei ragazzi entrati nel market sembra abbiano selezionato l'occorrente per allestire una festa a sbafo (con tanto di spumante di marca), evidentemente col proposito di non pagarlo. Una volta sfilati tutti meno uno alle casse facendo i finti tonti, l'ultimo, che contrabbandava il bottino nello zainetto è stato fermato dagli addetti che li avevano già adocchiati. Ma il fattaccio non risiede nell'entità del bottino bensì nella prepotenza e aggressività potenziata dalla paura dei ragazzi stessi che non hanno esitato a menare le mani per non essere perquisiti lasciando sul campo - prima di fuggire - il titolare del supermarket che ha preso una dolorosissima ginocchiata sul naso. Probabilmente si tratta di una "bullata" finita male, forse una prova di iniziazione o di coraggio come si vede in tanti film.