Terremoto: viadananotizie servizio pubblico. Quando il giornale lo fa la gente

Pubblicato il flash della scossa di ieri subito dopo il fatto per radunare in un unico post tutte le informazioni che giungevano dai lettori da facebook
Negli attimi successivi la scossa era già stato pubblicato un breve tweet sul sito e in contemporanea sul facebook del giornale col preciso scopo di catalizzare tutti i contributi scritti e foto dai cellulari dei nostri lettori di fb in un solo post in modo da avere la situazione concentrata in un solo luogo di discussione e non disperdere notizie preziose. Benché con un informazione lacunosa e frammentaria ieri viadananotizie - il nostro sito - nei minuti successivi alla seconda scossa - poco prima delle 16 - specie nella versione di facebook (che consentiva i commenti a caldo) ha veramente svolto la funzione di servizio pubblico. Oltre 3400 in un giorno solo sono stati i contatti sul sito. (quelli su facebook non si possono contare ma sono ovviamente molti di più. Oltre mille persone hanno letto incuriosite l'articolo "Cosa sta succedendo sotto la pianura Padana?", centinaia i commenti su fb che informavano in tempo reale la situazione nei vari paesi limitrofi. Il mondo dell'informazione cambia così velocemente acquisendo come valori non le inutili parole paludate ma la velocità con cui si dà la notizia e la possibilità per i lettori di esserne essi stessi la fonte. Noi questa la consideriamo una conquista - non la nostra opera - ma il fatto che finalmente il giornale lo fanno i nostri lettori che ormai sono diventati migliaia di giornalisti sparsi nel territorio cui non sfugge più niente in grado di dare la notizia in tempo reale.