Dosolo: educare al carnevale

Erano belle le vie del paese colorate di coriandoli e stelle filanti. Per questo mi stupiva quand'ero piccolo la solerzia con cui le donne, appena passati i carri, spazzavano le strade davanti casa.
Bello il carnevale, gli scherzi, le maschere, i colori lanciati nell'aria. Meno bello è permettere che vengano utilizzate bombolette spray e ancor meno non impedire che i bambini si liberino di queste ultime gettandole a terra. Gesto diseducativo che in un comune come Dosolo, dopo numerose iniziative di sensibilizzazione rivolte ai ragazzi riguardo al problema dei rifiuti, appare ancor più inammissibile. E' inaccettabile vedere le strade costellate di bombolette, bruttura e anche pericolo, soprattutto con l'arrivo del buio, per pedoni e biciclette. Di sicuro qualcuno pulirà e forse domani in strada non ci sarà più niente, ma è brutto pensare al gesto di un bambino che spruzza addosso ad altri una bomboletta e alla fine, noncurante, la butta a terra. I genitori potrebbero parlare ai figli della tristezza di questi spray o si potrebbe vietarli con un'ordinanza, come hanno fatto altri comuni. Mal che vada  potrebbero rimediare le ultime tre mascherine in coda ai carri travestite da bidoni della raccolta differenziata!
Guido Lupi
portavoce comitato civico “Per Correggioverde, Dosolo, Villastrada”