Nei comuni Iniziativa eco-bebé

COMUNICATO PORTANUOVA  01/02/2012
 Bellissima l'iniziativa del Comune di Suzzara con l'operazione "Eco-Bebè" per sensibilizzare i cittadini all'uso dei pannolini usa-getta al fine di far risparmiare le famiglie e ridurre i rifiuti in discarica.
Iniziativa nobile che si accoda a quelle di tanti altri comuni virtuosi che dimostrano, nei fatti, una diversa sensibilità ambientale.
Peccato che le amministrazione di centro sinistra di quei comuni siano ben diverse da quella di Viadana.
Nel Novembre del 2010 un'analoga mozione appoggiata da Portanuova è stata bocciata grazie al voto contrario di quasi tutti i consiglieri del PD tra cui la Sig.ra Baracca (confermata capogruppo) e  la Sig.ra Sartori Inses  (promossa Assessore).
Mentre in molti comuni il PD in maggioranza ha già costruito le casette dell'acqua, installato i pannelli fotovoltaici, organizzato pedibus e bicibus, realizzato la propria rete ciclabile e coinvolge i cittadini con il bilancio partecipativo,  a Viadana il capogruppo PD presenta una mozione per "salvare" l'ufficio del Giudice di Pace dal suo trasferimento chiedendo al Comune di farsi carico delle spese per mantenere aperto detto ufficio.
Certo un fatto rilevante, ma con tutti i problemi a reperire risorse anche per le sole manutenzioni  e con il condiviso allarme povertà lanciato dal Sindaco (con sempre più famiglie in difficoltà a cui noi aggiungiamo anche le tantissime imprese edili e artigiane locali)  per noi le priorità dei viadanesi sono ben altre come gli interventi sulle strutture scolastiche o per mettere in sicurezza alcuni edifici pubblici.
Meglio insistere sulla razionalizzazione delle spese per aiutare le famiglie in difficoltà e coinvolgere i cittadini nelle decisioni su quali priorità investire le poche risorse disponibili.
Di tutto abbiamo bisogno a Viadana tranne un PD che rinuncia alla sua primaria vocazione di grande forza del centro-sinistra nel farsi carico dei primari problemi delle famiglie.
E questo non certo per colpa della sua base elettorale.