Rugby. Fava su Aironi: "Viadana non deve temere spostamenti della franchigia"

Rugby Celtic League. "Aironi ancora a Viadana ma subito un piano per il futuro".
I tempi sono stretti ma le prospettive potrebbero essere ampie
Sulla gazzetta si riprende l'argomento del periodo delicato che vive il rugby degli Aironi, si dice che c'è stato un faccia a faccia tra l'onorevole Fava e il presidente federale Dondi che - racconta il giornale -  ha portato i frutti sperati e per gli Aironi, nonostante il complesso momento economico, il futuro potrebbe presentare stabilità e rinnovate ambizioni. Fava però avverte: "La dirigenza degli Aironi dovrà presentare un piano programmatico a medio-lungo termine, la federazione lo attende con urgenza per vagliarlo nei dettagli. Un piano che prospetti obiettivi e progetti per i prossimi 4-6 anni". Leggendo ancora l'articolo della gazzetta si legge che a fine mese è in calendario il consiglio federale, data limite per gli Aironi perché all'orizzonte ci sarebbe una nuova formula per il rugby italiano. Fava però assicura: "Viadana non deve avere timori sul ventilato spostamento della franchigia perché il presidente federale e la federazione stessa vogliono continuare a valorizzare la ricchezza del territorio viadanese".