Viadana. Anzola sul Piano neve

Quando nevica è inevitabile che qualche disagio si venga a creare e che vi
siano diversi malumori. Lo comprendo e me ne dispiaccio. Ci tengo però a
spiegare come abbiamo pensato di lavorare insieme all'ufficio tecnico. Si può
affermare che il piano neve nel complesso ha funzionato. I primi mezzi spargi
sale sono usciti in anticipo rispetto agli altri anni, cioè già dal primo
pomeriggio del giorno 31 per evitare il formarsi di ghiaccio. Tutti gli operai
comunali sono stati prontamente convocati in servizio straordinario. Sono
usciti tre mezzi spargi sale: 1 del comune e 2 in appalto. Poi gli stessi mezzi
sono usciti di prima mattina per garantire strade pulite ai lavoratori.
Mercoledì mattina mentre i mezzi erano sulle strade gli operai comunali
pulivano marciapiedi principali, piazza, gli spazi davanti alle scuole e a gli
uffici pubblici. Io personalmente sono andato a spalare la neve davanti ad
alcuni uffici postali in quanto si trattava del primo giorno di pensioni etemevo per gli anziani. Nei giorni successivi di neve i mezzi con la pala
spalaneve hanno continuato ad uscire. Domenica 5 i mezzi con il sale erano già
lungo le strade dalle 6.30 della mattina poi durante la giornata, come lunedì
6. Nel pomeriggio hanno operato i mezzi con lame e l’escavatore comunale dotato
di lama acquistata recentemente. I punti strategici e pericolosi hanno visto un
passaggio doppio dei mezzi. Bilancio finale del piano neve: nessun servizio
pubblico sospeso, sono state sparse 70 tonnellate di sale (50 di cloruro di
calcio e 20 di cloruro di sodio), sono stati spesi circa 40 mila euro. In
magazzino abbiamo 24 tonnellate di sale orrivate proprio questa mattina e
pronte per l’uso. E’ chiaro che non si può passare ovunque e che le vie
principali abbiano la precedenza rispetto ad altri luoghi. E’ normale che vi
siano alcuni malumori quando le intemperie rendono tutti i movimenti più
difficoltosi, ma tutto il possibile per fronteggiare la situazione è stato
fatto. Non abbiamo fatto economie in quanto era in gioco la sicurezza dei
cittadini. Infine un grazie va a tutti coloro che guidati dal senso civico
hanno deciso di pulire il marciapiede davanti alla propria abitazione.
Il Vice Sindaco