Viadana. Comunicato scuolattiva

COMUNICATO ASSOCIAZIONE SCUOLATTIVA
Dopo le mancate promesse sulla messa in sicurezza di Via Vanoni, dopo i mancati interventi urgenti alla Scuola Elementare di Cogozzo e dopo il mancato accogliemento di circa 30 bambini nelle scuole materne precludendo il loro graduale inserimento scolastico, oggi un nuovo colpo di scena.
Per ospitare gli esuberi previsti quest'anno in circa 60 bambini, la ristrutturazione dell'ex scuola materna di Cogozzo , data per certa quest'estate, risulta essere ancora in via di progettazione con al vaglio altre ipotesi (come ampliare la Scuola Bedoli o recuperare spazi nelle scuole elementari di Via Vanoni) già avanzate dalla nostra Associazione nei mesi scorsi e mai prese in considerazione dall'Assessore nonostante la nostra disponibilità al confronto. Un'attenta Amministrazione deve essere a conoscenza per tempo dei trand di crescita e decrescita delle nascite per poter programmare i propri interventi evitando di dover adottare tardive soluzioni tampone, per di più onerose e già dichiarate di difficile copertura finanziaria. Risulta difficile accettare che chi, negli ultimi 10 anni con varianti e nuovo PGT, ha puntato sulla crescita della popolazione prevedendo aree di espansione urbanistica, non abbia poi previsto l'impatto di ciò sui servizi (scolastici, sportivi, assistenziali, sanitari e sulla viabilità urbana) programmando quanto meno il  loro ampliamento o potenziamento.
La stessa nuova scuola materna di Cogozzo-Cicognara è stata realizzata senza tener conto del previsto incremento delle nascite che oggi ci ritroviamo come problema non secondario.
Un errore che si ripeterebbe con l'ampliamento della Bedoli in quanto, se non fatto urgentemente entro l'estate con edilizia innovativa (ecologica prefabbricata), il problema rimarrebbe e le nuove aule sarebbero presumibilmente pronte  fra 2 o 3 anni ovvero quando gli esuberi si presenteranno verosimilmente alla scuola primaria e poi alla secondaria, strutture già al limite di capienza.
Stando le cose, occorre trovare e concordare immediate soluzioni provvisorie per garantire l'accesso prescolastico a tutti e, nel contempo, programmare un riassetto delle strutture scolastiche andando anche a bussare in Regione per ottenere finanziamenti mirati come fatto per il progetto Celtic League del Rugby. Su questo terreno la nostra Associazione riconferma la propria disponibilità a collaborare.
Associazione Genitori Viadana Scuolattiva