Viadana. Cura da cavallo per il bilancio

Il sindaco dà l'ultimatum agli assessori: "Ridurre le spese o dovrò decidere io dove tagliare"
Sulla provincia un importante articolo di Setti narra della situazione "montiana" in cui si trova (in buona compagnia) il comune di Viadana alle prese con un bilancio che richiede dei tagli per chiudere in pari la partita doppia del bilancio. Sostanzialmente Penazzi ha espressamente chiesto a tutti gli assessori di portare dei tagli al proprio dipartimento diversamente sarà lui in prima persona a decidere quanto e dove intervenire. Si lavora su una somma di 1,2 milioni di euro che bisogna in qualche modo suddividere tra tagli alle spese e nuove entrate. Mezzo milione verranno dalla patrimoniale sotto mentite spoglie, la famigerata Imu ma restano 700 mila euro, e quelli, non possono che venire da tagli alle spese e, appunto, gli assessori sono chiamati a suggerire quali. Di questi 700 forse se potranno tagliare solo 400 ma è una soglia sotto la quale non si può andare. Il bilancio del comune di Viadana si aggira sui 30 milioni di euro ovvero - conclude la provincia - 1500 euro di spesa pro-capite.