Viadana. "Così ci fate chiudere"

Protesta della società storica per i costi di affitto dei locali del comune
In un articolo sulla provincia vien messa in risalto una lamentela per gli alti costi di utilizzo - da parte della società storica viadanese - di locali comunali presso il Muvi. Costi che varierebbero dai 100 ai 360 euro ma che mettono la società in condizione di non operare a causa delle elevate cifre richieste (dal comune) a copertura delle spese (pulizie, energia e personale). "Proprio nell'anno in cui la rivista edita dalla società è stata insignita del rango di "rivista scientifica" e nonostante dal 2006 la società storica offra un significativo contributo culturale alla città -  vengono aggiunte difficoltà alla capacità operativa dell'ente benefico che ricorda alla giunta come l'uso (per il quale si richiede la pigione)  si sovrapponga ad orari di contemporaneo utilizzo quindi privo di costi aggiuntivi. L'osservazione sui costi da parte della società storica ha trovato sponda nel capogruppo Manfredi che ha giudicato tale richiesta il frutto di una "decisione affrettata priva di verifica di singoli casi e condizioni particolari".