Viadana. Pdl sull'osservatorio mobilità

ISTITUZIONE DELL’OSSERVATORIO PER LE POLITICHE DELLA MOBILITA’ (TRASPORTO).
Ci siamo astenuti. L’Istituzione dell’osservatorio per le politiche della mobilità prevede un area di lavoro partecipata dal sindaco o dall’assessore di riferimento, da un delegato ai rapporti con l’utenza, dal dirigente del settore mobilità e traffico, dal comandante di polizia locale, dal dirigente settore comunale alle politiche scolastiche. Il Tavolo è prettamente tecnico e non prevede la presenza di alcun consigliere comunale. Non abbiamo espresso parere contrario alla formazione di questo osservatorio e con questo non vogliamo sottovalutare il problema dei trasporti e dei pendolari;

abbiamo fatto notare però che l’assessore, in virtù del proprio ruolo tecnico e istituzionale, può e poteva benissimo convocare di volta in volta i ruoli tecnici all’interno del Comune senza costituire un tavolo. Ne aveva e ne ha già la disponibilità di azione. Si sta andando contro corrente: mentre il cittadino chiede di sburocratizzare la politica amministrativa a favore di una politica d’azione a Viadana si creano tavoli di lavoro dove l’assessore e/o il Sindaco ne avevano già la disponibilità.
Christian MANFREDI
PDL – Capo Gruppo