Commenti sugli Aironi

COMUNICATO
La revoca della licenza alla franchigia AIRONI RUGBY è un chiaro atto contro la Città di Viadana.
Gli sforzi economici enormi e l'impegno della nostra comunità di provincia, dei nostri imprenditori e dei tantissimi tifosi, vengono vanificati da un consiglio federale che nemmeno prova a riconoscere i meriti ed i risultati ottenuti da tutto il mondo rugbystico italiano grazie anche a quanto costruito e cresciuto qui a Viadana.
Il Rugby è sempre stato considerato lo sport dei "poveri", motivato e sostenuto dalla determinazione, dalla voglia di giocare e dalla passione e non dagli interessi economici.
Il Consiglio Federale della F.I.R., con la sua decisione, ha dimostrato il contrario buttando al vento una lunga tradizione locale, cresciuta all'ombra di quei sani valori, per una questione esclusivamente economica e negando un sostegno aggiuntivo ad un progetto condiviso e già avviato che contemplava anche l'Accademia di Rugby quale occasione di crescita per moltissimi giovani talenti.
La città di Viadana tutta non può subire quest'affronto e soprattutto non può permettersi di veder sprecati anni di ingienti investimenti pubblici e privati senza alcun preavviso e senza aver concesso alla franchigia Aironi il tempo necessario per riorganizzarsi e per ricercare nuovi investitori.
Per tanto sia stato fatto, è doveroso che la politica che conta con i suoi rappresentanti istituzionali, Sindaco in testa, intervenga urgentemente e congiuntamente ad ogni livello per salvaguardare i nostri investimenti e sostenere il progetto Celtic League a Viadana.
Il 15 Aprile lo Stadio Zaffanella dovrà riempirsi per dimostrare che Viadana il buon rugby sta con gli Aironi.
Lista Civica Portanuova