Gli Aironi sconfitti a tempo scaduto

CONNACHT-AIRONI 19-16
UN CALCIO DA 55 METRI BEFFA GLI AIRONI

L’ultima trasferta dell’anno finisce con la beffa più atroce: un calcio di Jarvis da 55 metri a tempo scaduto grazie anche al forte vento a favore regala al Connacht una vittoria che per 78 minuti era stata invece nelle mani degli Aironi. A caccia del primo successo in trasferta, gli Aironi vanno subito in vantaggio e capitalizzano al massimo un primo tempo giocato quasi esclusivamente nella metà campo avversaria. Il piede di Orquera apre le marcature con un drop ed è importantissimo anche nel gioco al piede. Il resto lo fanno una difesa attenta e poco fallosa, i contrattacchi precisi dei trequarti e una maggiore pazienza dentro i 22 avversari, come dimostra la meta di Geldenhuys al termine di un’azione partita da uno scambio stretto tra i due centri Pratichetti e Sinoti e continuata con una serie di raccogli e vai vicino alla linea di meta per assorbire il maggior numero di avversari e trovare poi lo spazio al largo. Nella ripresa Connacht ha preso in mano l’iniziativa, ma per 20 minuti gli Aironi hanno retto l’urto senza particolari problemi. Nella seconda metà del tempo, però, il forte vento contrario ha reso difficile risalire il campo al piede, sia in occasione delle punizioni conquistate dalla difesa, che nel gioco tattico. Alla lunga, quindi, Connacht è riuscita a ridurre il distacco con i piazzati di Nikora. Al 3 minuti dal termine gli Aironi sono rimasti in inferiorità numerica per il giallo a Redolfini, ma c’è voluto un pallone vagante – perso all’indietro da o’Connor sul placcaggio della difesa italiana – capitato nelle mani del pilone Ah You per trovare la via della meta che è valsa il pareggio. Poi a tempo quasi scaduto, il fallo fischiato dal debuttante arbitro gallese Davies contro la mischia ordinata degli Aironi e l’incredibile calcio di Jarvis per il 19-16. 
PRIMO TEMPO
Dopo una giornata soleggiata su Galway, cinque minuti prima del fischio d’inizio si scatena un acquazzone che rende campo e ovale particolarmente scivolosi. In avvio di gara si punta quindi da entrambe le parti sul gioco tattico al piede e dopo pochi minuti un’ostruzione di Reynecke ai danni di Orquera proprio su un up and under, regala una punizione agli Aironi. Toniolatti prova a giocare velocemente per sorprendere la difesa irlandese ma dopo il tocco di piede non riesce a raccogliere il pallone e riconsegna il possesso al Connacht. I primi minuti sono comunque di predominio degli Aironi e al 13’ Orquera concretizza la supremazia con un drop che centra i pali: 0-3. Sulla ripartenza, Connacht conquista una mischia e sugli sviluppi Vainikolo trova il varco per affondare centralmente. E’ Tebaldi, assieme al recupero di Nick Williams (in campo temporaneamente al posto di Favaro) a fermare l’ala del Connacht. Gli irlandesi restano comunque in zona d’attacco e al 20’ trovano il pareggio con Nikora che trasforma la punizione guadagnata dalla mischia ordinata: 3-3. Al 24’ gli Aironi riprendono però il comando. Bella combinazione tra Pratichetti e Sinoti, che taglia la difesa avversaria e arriva a pochi passi dalla linea di meta; dopo un paio di fasi ravvicinate, Keats riapre l’ovale e alla fine è Geldenhuys a schiacciare in meta. Orquera trasforma: 3-10. La stessa apertura degli Aironi aggiunge altri 3 punti pochi minuti dopo centrando i pali su punizione (entrata laterale in ruck): 3-13. Al 34’ un placcaggio pericoloso ai danni di Pratichetti dà la possibilità a Orquera di centrare ancora i pali: 3-16. Buona occasione per il Connacht prima del riposo, ma in superiorità numerica al largo Tonetti non riesce a raccogliere da terra il calcio a seguire di Nikora.
SECONDO TEMPO
La ripresa inizia subito con un brivido. Naoupu intercetta il calcio di liberazione di Keats e rincorre l’ovale in area di meta, ma proprio il mediano di mischia degli Aironi riesce ad anticiparlo all’ultimo e ad annullare. Al 20’ arrivano i primi punti del secondo tempo e li segna proprio Connacht con un piazzato di Nikora: 6-16. E’ ancora il piede di Nikora a muovere il tabellone al 28’ per il 9-16. Al 34’ gli Aironi rimangono in inferiorità numerica per il giallo a Redolfini, reo secondo Davies di aver fatto crollare volontariamente la maul avversaria. Connacht va ancora in touche ma la difesa degli Aironi questa volta regge e costringe al fallo gli irlandesi. Connacht continua a premere, prova ad allargare l’ovale su O’Halloran ma non trova spazio, allora torna verso il centro e su un pallone vagante il pilone Ah You si ritrova l’ovale in mano e di potenza va a schiacciare. Nikora trasforma e pareggia la partita: 16-16. All’80’ arriva la beffa clamorosa. Mischia cinque metri dentro la metà campo di Connacht, Davies fischia punizione contro gli Aironi. I padroni di casa, con il tempo ormai quasi scaduto, provano a piazzare approfittando del forte vento a favore e il destro di Jarvis si spegne proprio in mezzo ai pali per dare la vittoria ai padroni di casa 19-16.
Connacht-Aironi 19-16
Marcatori: P.t. 13’ drop Orquera (0-3), 20’ c.p. Nikora (3-3), 24’ m. Geldenhuys tr. Orquera (3-10), 27’ c.p. Orquera (3-13), 34’ c.p. Orquera (3-16); S.t. 20’ c.p. Nikora (6-16), 28’ c.p. Nikora (9-16), 37’ m. Ah You tr. Nikora (16-16), c.p. Jarvis (19-16).
Connacht: Duffy (s.t. 28’ Jarvis); O’Halloran, Tonetti, Fa’afili, Vainikolo (p.t. 28’ Griffin); Nikora, Murphy (s.t. 29’ O’Donohoe); Naoupu, Ofisa, Muldoon; McCarthy (s.t. 26’ Kearney), Swift (s.t. 8’ O’Connor); Loughney (s.t. 16’ Ah You), Reynecke (s.t. 1’ Flavin), Buckley. All.: Elwood.
Aironi: Tebaldi; Toniolatti, Sinoti, Pratichetti, Venditti; Orquera (s.t. 31’ Olivier), Keats; Sole (s.t. 31’ Williams), Favaro (p.t. 14’-20’ Williams), Cattina (s.t. 39’ Romano); Bortolami, Geldenhuys (s.t. 31’ Furno); Romano (s.t. 23’ Redolfini), Ongaro, Aguero. All.: Phillips.
Arbitro: Davies (Galles).
Note – P.t.: 3-16. Gialli: s.t. 34’ Redolfini. Calci: Nikora 4/4 (11 punti), Jarvis 1/1 (3 p.), Orquera 4/4 (drop 1/1, 11 p.). RaboDirect Man of the match: Muldoon. Punti in classifica: Connacht 4, Aironi 1.