Viadana. 450 in cassa integrazione

Ma di questi 300 sono della stessa cooperativa
Zanazzi
E' la Provincia di Cremona a rivelarlo: un aumento del 320 per cento della cassa integrazione ha fatto schizzare Viadana in testa alla triste classifica delle aree di crisi mantovane. Dei quasi 1800 lavoratori in cassa integrazione ben 450 sono a Viadana e di questi ben 300 sono della stessa cooperativa Viadana Facchini dove i soci-lavoratori sono al 95% stranieri. Quindi il vento della crisi si abbatte su Viadana che è un'anomalia basti pensare che Mantova (ben più grande di Viadana) ha solo 100 cassintegrati in più.
Viadana Facchini
"E' una cooperativa di servizi che si occupa di facchinaggio, pulizie e magazzinaggio. I dipendenti sono oltre 300 ma erano 400 solo poco tempo fa, il 95% dei quali di nazionalità straniera - spiega Zanazzi alla Provincia - la cassa integrazione è cominciata nel 2009 e nel 2012 si è aggravata perché aziende nostre clienti incontrano difficoltà"