Viadana. Risposta sulla Ludoteca

La Civica Portanuova di Viadana chiede uno scatto d’orgoglio alla componente progressista della maggioranza lanciando un appello ad accogliere contributi propositivi di altre forze. Voglio tranquillizzare gli esponenti della Civica che la disponibilità del gruppo Pd ad avviare un confronto costruttivo su diverse tematiche amministrative non mancherà. L’importante è che le argomentazioni, gli interventi, le sollecitazioni non vengano espresse solo ed unicamente per intenti polemici e di contrapposizione strumentale all’Amministrazione. Voler dimostrare di ergersi a paladini dei cittadini con l’unico obiettivo di contrastare sempre e comunque l’Amministrazione è sbagliato e certamente non utile alla definizione condivisa dei problemi. Portanuova parla di orgoglio. In primo luogo devo dire che l’orgoglio del nostro Partito è quello di aver scelto Assessori competenti e capaci che seppur fra mille difficoltà sono riusciti in questi mesi a svolgere un buon lavoro dimostrando disponibilità e impegno collaborando seriamente con il Sindaco Penazzi.
Ritengo infatti che anche sulle ultime questioni oggetto di critiche, l’Amministrazione e gli Assessori competenti abbiano fatto e stiano facendo tutto il possibile per arrivare a soluzioni positive. E’ sbagliato sminuire la riapertura della Ludoteca che avverrà nei prossimi giorni attraverso un nuovo progetto di gestione che l’assessore Sartori ha perfezionato coinvolgendo altri soggetti e favorendo nuove attività di supporto ai ragazzi, ribadendo come fa Portanuova che la riapertura non giustifica la chiusura.  Cosa vuol dire?
E’ sbagliato etichettare come soluzioni tampone l’impegno profuso in queste settimane dall’Assessore Sartori nel ricercare risposte efficaci al problema riguardante le liste d’attesa nelle scuole dell’Infanzia. L’Assessore Sartori non avrà forse interpellato Portanuova, libera di esprimersi su questo tema, ma in compenso sono stati e verrano promossi incontri con i Dirigenti degli Istituti Scolastici, con l’Ufficio Scolastico Provinciale e soprattutto con i genitori per adivenire a soluzioni funzionali e condivise. Da parte del Gruppo PD non vi è nessuna volontà di sottrarsi a confronti e momenti di incontro con tutte le forze politiche presenti e non in Consiglio Comunale, impegno del resto assunto anche nella nostra ultima riunione dedicata alla riorganizzazione del Gruppo Pd stesso.
    Viadana li, 01/4/2012

                            CAPOGRUPPO PD-Comune di Viadana
                                        Paolo Zanazzi