Ancora sul "porta a porta" a Viadana

Le pubbliche prese di posizione contro la raccolta porta a porta mettono in evidenza quanto scarsa sia la sensibilità politica locale verso il problema del riciclaggio dei rifiuti.
Pensare di ritornare ai bidoni puntando al minimo di legge per la raccolta differenziata è un vero passo indietro rispetto ai buoni risultati ottenuti a Viadana e scorretto è prospettare benefici tariffari ai cittadini dimenticando di evidenziare I costi ben più elevati, anche in termini ambientali e di salute, delle discariche o degl’inceneritori che necessariamente serviranno per smaltire quanto non riciclato.

Il porta a porta consente, nei comuni virtuosi e più sensibili, di raggiungere traguardi al 90%  di materiale riciclato puntando al più ambizioso ma responsabile obiettivo di avere un comune a RIFIUTI ZERO attraverso la continua selezione e il potenziamento della raccolta dei prodotti riciclabili unitamente ad una persistente campagna di sensibilizzazione ambientale.
Tutti traguardi ed iniziative disattesi dall’Assessore all’Ambiente in contrasto con le decisioni e gli indirizzi programmatici della precedente giunta in cui ricopriva lo stesso prestigioso incarico.
La raccolta rifiuti a Viadana è divenuto un problema di mera gestione finanziaria da far quadrare tagliando sui servizi (niente raccolta sfalci dai giardini privati, basta distribuzione sacchetti per l'umido e riduzione dello spazzamento delle strade) e sull'educazione ambientale, proprio il contrario di quanto fanno i comuni veramente virtuosi. I nostri suggerimenti (condivisi nella precedente amministrazione) di pretendere un affitto sull'uso della nostra piattaforma ecologica oppure di chiedere a Mantova Ambiente di farsi carico della sua messa a norma in cambio della gratuità d'uso, sono stati respinti così come quello di contrattare una riduzione dei costi in cambio di una proroga del servizio.
L’attuale Giunta ha ritenuto molto più semplice tagliare i servizi e non i maggiori costi anziché confrontarsi e trovare soluzioni alternative, preferendo la scuola "Tremonti" a quella più saggia dei comuni dove il centrosinistra amministra non solo con i numeri ma anche con le idee e con i progetti.
Lista Civica Portanuova
Viadana