Viadana. Centro storico transennato

Viadana. Un passante osserva i portici transennati
Oggi alle 16.58 nuova scossa di 4.0 gradi tra Modena e Reggio
Un signore - probabilmente un viadanese - che guarda con tristezza la centralissima via Verdi coi portici chiusi da ermetiche transenne per impedire di mettersi in pericolo camminandovi sotto. Un immagine presa stasera nel centro di Viadana dopo che i tecnici nel pomeriggio avevano ispezionato alcuni edifici storici trovandovi evidentemente i danni del terremoto. I particolari li apprenderemo domani dai quotidiani per ora ci basti sapere che il  Palazzo ex Monte che ospitava la biblioteca e ora l'ufficio delle Entrate e un negozio di gioielleria, nonché l'ex galleria Bedoli (ora chiusa) sono inagibili e transennate.  Al momento non sappiamo che genere di danni i tecnici vi abbiano rinvenuto ma le transenne valgono più di mille verbali. Transenne anche al palazzo comunale sia nella parte che dà sulla piazza sia nell'angolo con via Grossi. Mentre l'evento tellurico prosegue: oggi nel pomeriggio una nuova, forte scossa alle 16.58 di 4.0 gradi registrata fra Novi (Modena) e Rolo (Reggio Emilia).