Gal Oglio Po: “Promuovere la sostenibilità Energetica nei Comuni piccoli e medi”

Comunicato stampa PAES
Nove Comuni del territorio cremonese e mantovano hanno scelto di aderire al Patto dei Sindaci, partecipando al bando Cariplo 2011 “Promuovere la sostenibilità Energetica nei Comuni piccoli e medi”. La proposta candidata in collaborazione con il GAL Oglio Po terre d’acqua ed il Politecnico di Milano - sede territoriale di Cremona - è stata valutata positivamente nel novembre 2011 e si è concretizzata con l’avvio delle attività lo scorso gennaio.
Capofila della partnership è il Comune di Rivarolo del Re ed Uniti, accompagnato nel processo di programmazione e successiva implementazione dai Comuni di Spineda, Rivarolo Mantovano, Casteldidone, San Giovanni in Croce, Voltido, San Martino del Lago e Cingia de’ Botti.
Il bando della Fondazione Cariplo sostiene la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), strumento concreto per l’adozione di pratiche energetiche volte a perseguire nel tempo l’obiettivo di ridurre del 20% entro il 2020 la produzione di anidride carbonica. Le amministrazioni coinvolte grazie all’adozione del Piano potranno aderire al Patto dei Sindaci, iniziativa di ampio respiro lanciata nel 2008 dalla Commissione e aperta alle città europee di ogni dimensione, con la finalità di coinvolgere le amministrazioni e i cittadini nello sviluppo della politica energetica dell’Unione. L’obiettivo delle amministrazioni partecipanti è dunque quello di disporre di una programmazione politica in campo energetico, rispondente alle caratteristiche del territorio, coerente con la programmazione europea e formulata in relazione a possibilità realistiche di attuazione e di investimento.
Le differenti fasi progettuali prevedono una prima analisi di contesto, volta a definire l’anno “zero”, ovvero il termine di confronto che consentirà di valutare l’effettiva riduzione di anidride carbonica del 20% nel 2020 e di analizzare le condizioni di contesto in termini di fonti di emissione, successivamente la definizione del Piano di Azione ed infine l’adesione al Patto dei Sindaci.
L’intero processo è accompagnato dall’aggiornamento e dalla formazione del personale dei Comuni e degli amministratori e da interventi di diffusione dei risultati e di informazione della cittadinanza, che saranno organizzati nei prossimi mesi.
“Ad oggi i partner hanno completato la prima fase delle attività, dalla quale sono emersi interessanti risultati che consentono di conoscere meglio il territorio in cui stanno operando e di conseguenza orientare in modo efficace le scelte presenti e future”  – commenta il sindaco di Rivarolo del Re, Marco Vezzoni.
“Devo inoltre sottolineare - continua - l’ottimo livello delle docenze proposte dal Politecnico di Milano. I momenti di formazione, condotti da docenti qualificati e preparati sono stati interessanti e utili. Ad oggi abbiamo affrontato differenti tematiche connesse alle fonti energetiche rinnovabili, rivolgendo particolare attenzione alle biomasse e al fotovoltaico – solare. Il prossimo momento formativo, che si terrà a Rivarolo del Re, presso il centro PRISMA il prossimo 18 giugno sarà rivolto all’efficienza energetica degli edifici. Le attività di progetto procedono speditamente e tutte le amministrazioni hanno contribuito alla definizione dei possibili interventi da attuare con il PAES, entro la fine dell’anno adotteremo il Piano di Azione e potremo aderire formalmente al Patto dei Sindaci”.
Per ulteriori informazioni rispetto al patto dei sindaci e al PAES
 HYPERLINK "http://www.eumayors.eu" www.eumayors.eu
 HYPERLINK "http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html" http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html