Sisma. 10 milioni al fondo rotazione

COMUNICATO STAMPA
 Sisma: PAVESI (PD): “ACCETTATA LA NOSTRA PROPOSTA DEL FONDO DI ROTAZIONE. MA 10 MILIONI SONO POCHI: NE CHIEDEREMO IL DOPPIO”
 Due emendamenti all’assestamento di bilancio regionale presentati direttamente dall’assessore alla finanze Colozzi, e già approvati in I Commissione Bilancio, accolgono altrettante richieste importanti, di cui una relativa al sostegno economico, contenute nella mozione presentata dal Gruppo regionale del Pd per l’intervento rispetto alle aree del mantovano colpite dal sisma.
“Si tratta della moratoria per i soggetti dei Comuni colpiti dal terremoto sui rimborsi dei finanziamenti concessi dalla Regione  - spiega Giovanni Pavesi, consigliere regionale del Pd –, ma soprattutto dello stanziamento di 10 milioni, nel 2013, suddivisi in 5 per il patrimonio privato e 5 per il patrimonio artistico culturale pubblico.
Ciò che ci dà soddisfazione è il fatto che questi soldi verranno erogati attraverso un Frisl, quindi un fondo di rotazione, come avevamo chiesto, che evita di restituire gli interessi sul denaro anticipato. Quindi, parzialmente è stata accolta la nostra proposta”.
Nella mozione del Pd si diceva, infatti, che “il fondo potrebbe finanziare i comuni e le aziende con contributi da restituire senza interessi in quindici anni”.
 Tuttavia, Pavesi sottolinea come 10 milioni di euro “siano chiaramente insufficienti per passare celermente alla fase della ricostruzione, per la quale servono celerità, atti mirati e concreti, azioni sistematiche, di coordinamento, partecipate. Perciò, in sede di assestamento di bilancio proporremo un aumento di almeno il doppio, cioè di 20-25 milioni, considerato che noi, nella mozione originaria, avevamo proposto di stanziare per i nostri terremotati almeno 50 milioni di euro”.
 Milano, 28 giugno 2012