A Viadana i 5 stelle mantovani

Giovedi 7 Giugno a Buzzoletto di Viadana, presso le sale della Palm Work e Project, si è svolta la riunione mensile delle liste 5 stelle mantovane e limitrofe.
Un gruppo nutrito di una trentina di persone, si è confrontato su varie tematiche a partire dagli obiettivi  del movimento 5 stelle fino ad arrivare a tematiche territoriali.
Oltre ai gruppi 5 stelle storici e consolidati di Viadana e Mantova, erano presenti nuovi attivisti da San Giorgio Mantovano, Suzzara, Sabbioneta, Casalmaggiore e Boretto; questo a dimostrazione che sempre più stanno fiorendo liste a 5 stelle in tutta la Provincia e dintorni.

La serata è iniziata con un piccolo rinfresco a Km 0 di benvenuto ed è proseguita nella sala convegni dove, Stefano Capaldo e Francesca Zambelli portavoce del M5S Viadana, hanno introdotto la serata facendo luce ai nuovi arrivati su cosa sia il Movimento 5 Stelle.
Sono emersi alcuni punti fondamentali che caratterizzano il pensiero 5 stelle: candidati incensurati, non si può essere eletti per più di 2 legislature, taglio netto ai costi della politica, taglio al numero di parlamentari, rifiuto dei rimborsi elettorali, ruolo fondamentale della rete e della presenza fra la gente con banchetti informativi, partecipazione attiva e scelte dal basso di democrazia diretta con strumenti come i referendum propositivi senza quorum.

 Ma fra i punti più importanti emersi nella serata vi è quello della trasparenza, sia per gli eletti che per gli attivisti che lavorano sul territorio. Ad esempio sui siti dei gruppi di Viadana e Mantova è possibile visualizzare in totale trasparenza tutte le donazioni ricevute dai simpatizzanti o attivisti ai banchetti e l'utilizzo delle stesse. 
I blog e le mailing list saranno a breve implementati con forum interattivi per attivisti e simpatizzanti
E' stata commentata la vittoria di Parma5Stelle e del sindaco Pizzarotti ed è stato ritenuto da tutti i presenti un validissimo banco di prova. Le modalità con cui si stanno scegliendo i tecnici per formare la giunta è un grandissimo passo avanti e un bell'esempio di politica che valuta le capacità e non l'appartenenza politica. Il lavoro che si prospetta nel Comune di Parma sarà un lavoro difficile, si è ritenuto pero' che la rete di informazioni,di idee e di consulenze rilevanza internazionale potrà sicuramente supportare questo incarico.

Si è aperto poi un dibattito acceso fra i presenti in cui sono emersi alcuni punti poco chiari legati al M5S:  l'utilizzo del logo e il ruolo di Beppe Grillo.
Per utilizzare il simbolo del M5S  bisogna fare richiesta allo Staff di Grillo tramite il blog di riferimento beppegrillo.it. Il logo è di proprietà di Giuseppe Grillo a tutela di eventuali liste civette o cloni, lo staff di Grillo ha solo il compito di verificare le richieste di certificazioni e controllare che i candidati siano incensurati, senza tessere di partito e che si presentino nel comune di residenza.
Sono certificate le liste che si sono presentate a elezioni dal 2009 in poi e possono certificarsi ufficialmente solo le liste che si presentano ad elezioni comunali o regionali imminenti, questo un limite per gruppi come Mantova o Casalmaggiore che hanno elezioni solo nel 2014. Lo staff di Grillo sta già studiando iniziative e procedure per permettere, a chi sposa la causa 5 Stelle, di certificarsi comunque e utilizzare quindi il logo. Nulla però vieta il nascere di gruppi 5 Stelle in attesa di certificazione. Sono comunque previste in merito per l'Autunno importanti novità a scala nazionale.

Altra questione spinosa affrontata è il ruolo di Beppe Grillo, spesso etichettato come leader assoluto o capo del movimento, ma che invece si presenta solo nel ruolo di garante delle certificazioni delle liste e sopratutto nel megafono di un Movimento che fino a Maggio non aveva avuto molto spazio nei media nazionali.
 Il ruolo di Grillo è stato definito metaforicamente come un grande aratro che smuove e spacca il terreno duro delle coscienze dei cittadini con paradossi forti, per scardinare una sistema culturale, politico e partitico che opprime da troppo tempo i cittadini,  preparando poi il terreno fertile ai cittadini che vogliono seminare per un futuro migliore del proprio territorio.  I semi sono le proposte, le idee, la competenza, la cultura, la somma delle intelligenze, lo scambio d'opinioni, la partecipazione, i programmi comunali e regionali. Grillo non ha mai interferito e mai interverrà nelle scelte dei candidati o dei programmi territoriali.

Sono state poi presentate alcune iniziative territoriali.
 Ad esempio il gruppo 5 Stelle di MantoVa sta già lavorando insieme ai cittadini alla nascita del programma per le elezioni 2014, che affronterà tematiche a 360°: dall'ambiente (rifiuti Zero, agricoltura e inquinamento, energia) alla trasparenza ( Informatica e comunicazioni digitali, rapporti Stato-cittadino e democrazia dal basso, rapporti con le istituzioni, semplificazione buracratica) , dall'economia  alla cultura e promozione turistica. Sono state affrontate e discusse modalità per aiutare i terremotati della provincia di Mantova che sembra essere stati dimenticati dai media nazionali. Escluse soluzioni di approvvigionamento alimentare per motivi sanitari su richiesta della Protezione Civile.



Lo Staff Viadana 5 Stelle
Il gruppo 5 Stelle di Viadana si è soffermato molto sui dati preoccupanti emersi dall' Indagine Epidemiologica-Ambientale Viadana fase II°  presentati il 24 Maggio a Viadana nella Sala Muvi. in cui si è evidenziata una relazione di causalità tra esposizione agli inquinanti emessi dalle aziende del pannello truciolare ed effetti negativi sulla salute della popolazione pediatrica che vive in prossimità degli impianti
Sono previste iniziative informative per informare il più possibile i cittadini e renderli consapevoli, ad esempio è già possibile scaricare o guardare il video della serata sul sito www.viadana5stelle.blogspot.it, e ci saranno iniziative per sollecitare l'amministrazione viadanese ad affrontare la tematica nel minor tempo possibile.



A livello regionale è da sottolineare una manifestazione, sopportata dal Blog e da Beppe Grillo,  delle liste 5 Stelle della Lombardia il 7 Luglio a Milano, per chiedere le dimissioni di Formigoni alla luce degli ultimi eventi che hanno visto la Regione Lombardia respingere la mozione di sfiducia ai danni del governatore lombardo pluri-illegittimo, presidente di una giunta falcidiata da indagini per illeciti vari. I motivi della manifestazione del MOVIMENTO 5STELLE LOMBARDIA sono i seguenti:
1) Formigoni è Presidente della Regione Lombardia dal 23 aprile 1995, malgrado una legge nazionale stabilisca un limite massimo di due mandati. Ma la Regione non recepisce la legge.
2) Il consiglio regionale ha al suo interno 10 membri tra indagati e arrestati, di cui ben 4 sono componenti dell'ufficio di Presidenza. Lo stesso Formigoni ha parecchio da spiegare in merito ai suoi rapporti con personaggi attualmente al centro di inchieste giudiziarie, rapporti economici poco chiari ai quali non ha ancora fornito spiegazioni soddisfacenti.


Prossimo appuntamento provinciale a 5 Stelle il 28 Giugno a Porto Mantovano, Sala Riunioni in via Londra n 7.

Un grazie speciale a tutti i partecipanti e chi avrebbe voluto esserci ma non poteva.
Lasciateci dire che vedere coppie (come nella foto) che si impegnano attivamente per migliorare il loro futuro nella speranza di creare una famiglia, ci riempe il cuore di  ottimismo e fiducia.

MoVimento 5 Stelle Viadana