Viadana poco terremotata

Il nostro comune non è inserito tra quelli che godono subito delle agevolazioni ma è meglio così
Viadana non è stata inserita nella lista governativa dei comuni terremotati ma solo in quella regionale. La regione sottoporrà al governo una lista di comuni mantovani più ampia di quella attuale da sottoporre a procedure agevolate per i tributi e aventi diritto ai risarcimenti e che ne  comprende altri 7 tra cui anche Viadana, Dosolo Pomponesco ecc..
Per ora tuttavia Viadana non godrà di alcuna procedura di emergenza, niente dilazione del pagamento dell'Imu per i cittadini, e per ora nemmeno risarcimenti al comune per i danni agli edifici pubblici (si parlava di 200 mila euro per il palazzo ex monte). Nei 34 comuni Mantovani elencati nel decreto legge del 6 giugno invece sono sospesi i termini di versamento inclusi quelli dell'imu in scadenza (attenzione sospesi non derubricati).
Cosa comportano le agevolazioni
Chi fosse incline ad innalzare improperi alla malasorte per non essere stati inclusi nei comuni agevolati deve prima fare un paio di riflessioni che gli faranno probabilmente cambiare idea. Prima fra tutte, per fortuna, Viadana non è stata devastata dal sisma e questa è già una benedizione tale da far scordare le agevolazioni. Secondo - oltre ai disagi - i comuni mantovani più colpiti (che si trovano nella riva destra del Po come Gonzaga e Moglia) hanno gravosi adempimenti cui sottoporsi. Tra questi i controlli alle aree industriali: "Niente agibilità se i tetti e le pareti dei capannoni non sono saldamente legati tra loro". Questi adempimenti comportano costi e tempo che inceppando il sistema produttivo e l'economia della zona. Facendo due conti non essere nella lista dei comuni terremotati è una doppia fortuna e se si considera a quale prezzo si sarebbero dovute scambiare delle vaghe agevolazioni che poi alla fine sono solo dilazioni e non cancellazioni.