Terremoto: zona franca

Terremoto – Mantova
Lega Nord presenta progetto di legge per istituire zona franca
 E’ stato depositato oggi in Consiglio Regionale il PLP (progetto di legge al Parlamento) della Lega Nord per istituire una zona franca sul territorio dei Comuni in provincia di Mantova colpiti dal sisma. Primi firmatari del provvedimento i consiglieri del Carroccio, Claudio Bottari e Davide Boni
 “Per garantire maggiori e più concrete possibilità di rilancio economico nelle aree colpite dal sisma – dichiarano Bottari e Boni -  la “no tax area” rappresenterebbe uno strumento di forte utilità. Le aziende presenti sul territorio potrebbero, con l’istituzione di una zona franca, contare su una più ampia liquidità e fronteggiare  le pesanti difficoltà a cui sono andate incontro a seguito del sisma.

Secondo le stime economiche più autorevoli ed ufficiali, i danni al sistema economico nel suo complesso potrebbero superare i 10 miliardi di euro e da più parti si richiedono interventi in tempi brevissimi, considerato che l'area colpita dal sisma, sulla base delle stime sul Pil del territorio, garantisce complessivamente un gettito fiscale stimabile in almeno 6-7 miliardi di euro all'anno.
La sola IVA attribuibile al settore industriale ammonta a non meno di 300-400 milioni di euro all'anno per l’intera area colpita dal sisma.
Da queste stime è evidente che l'intervento dello Stato per supportare le attività economiche colpite non rappresenta solo una necessaria azione di solidarietà, ma un vero e proprio investimento sul futuro.
Ecco perché si ritiene prioritario intervenire istituendo un’apposita zona franca utile a incentivare la ripresa, tutelare l’occupazione a livello locale, garantendo sul medio-lungo periodo un ritorno in termini di gettito fiscale tale da giustificare l’istituzione delle esenzioni.”