Viadana. Raccolta firme per la Biblioteca

Gentili signori,
a seguito della riunione di giunta citata nel comunicato stampa si verrà a creare una situazione difficile dal punto di vista organizzativo per la Biblioteca Comunale di Viadana - fulcro della vita culturale e sociale del paese.
Per questo un gruppo nutrito di cittadini si è mobilitato, consapevole dei rischi che ciò potrà comportare, e oltre a riflettere insieme sulle possibilità organizzative e di protesta ha ritenuto necessario informare le parti politiche di minoranza che si fanno portavoce dei loro elettori.
All'appello hanno risposto positivamente il Movimento 5 Stelle, la lista civica Portanuova, i Nonsoloverdi e SEL, che si associano a questo comunicato stampa con la loro firma.
Ci risulta che le altre forze informate - in particolare PdL e Lega Nord -, si stiano muovendo nello stesso senso.
Cordiali saluti
Ivano Porpora
COMUNICATO STAMPA
Con  il verbale di deliberazione della giunta comunale n. 128 del 25 Giugno 2012, la  Giunta - presenti Penazzi, Saccani, Federici, Tipaldi e Anzola; assente Sartori  - ha deliberato la riorganizzazione del personale comunale che prevede, oltre ALLA INCOMPRENSIBILE CHIUSURA DELLA CUCINA DELLA SCUOLA MATERNA  DI  CIZZOLO-BELLAGUARDA, anche l'INACCETTABILE RIDUZIONE DI PERSONALE  PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI VIADANA DA TRE A DUE UNITA'.Quindi  la biblioteca, dopo aver perso qualche anno fa - causa pensionamento mai adeguatamente rimpiazzato - un elemento fondamentale addetto al prestito, ne perderebbe un altro di primaria importanza.
La Biblioteca, che consta di 38.000 volumi e dell'enorme spazio che tutti i  viadanesi hanno presente, dal 1 settembre sarà quindi gestita dal solo direttore Antonio Aliani coadiuvato da un'unica figura professionale inserita in pianta stabile.
I  volontari, che vengono assegnati anno per anno e necessitano di una formazione  che li porta a essere interamente operativi solo dopo alcuni mesi, non possono  sostituire una figura formata e professionale che verrebbe in questo caso a mancare tra un solo mese.
La figura attualmente in organico, peraltro, è per lunga formazione centrata sull'utenza più giovane - e la sua perdita e riassegnazione all'URP di San Matteo costituirebbe una perdita per l'utenza scolastica del centro città.
Per  noi è un fatto grave perché nuoce al giusto funzionamento della Biblioteca e alla  cultura della città di Viadana. Non  è necessario essere di un orientamento politico particolare - e ciò è confermato dal consenso pressoché unanime della cittadinanza e delle forze politiche d'opposizione - per intuire come  certi equilibri si reggano solo grazie alla cultura e alla funzione di  formazione e anche, semplicemente, di raccordo che la biblioteca svolge.
Per  questo PROPONIAMO responsabilmente alla Giunta di _MODIFICARE LA  DELIBERA N°128 DEL 25 GIUGNO 2012_, NON CHIUDENDO LA CUCINA DELLA SCUOLA MATERNA DI CIZZOLO-BELLAGUARDA e MANTENENDO LE TRE UNITA'  DI PERSONALE ATTUALMENTE DISPONIBILI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI VIADANA dando così un segnale positivo  alla cittadinanza.
Comprendiamo  la necessità di trovare metodi di riorganizzazione per ottimizzare i costi  della macchina comunale; chiediamo però di poter trovare risorse economiche alternative per mantenere inalterata la qualità dei servizi in questione.
Per  sostenere concretamente questa richiesta invitiamo la cittadinanza a interessarsi concretamente al problema. Seguirà una raccolta firme e, qualora necessario, una manifestazione pacifica di protesta.
La Rete Civica "Giù le mani dalla Biblio!"
Movimento 5 Stelle per Viadana
Lista Civica Portanuova
Nonsoloverdi
Sinistra Ecologia e Libertà Viadana