Viadana, condomini mettono in fuga venditori ambulanti

Fanno credere di lavorare per la ditta dell'energia elettrica per farsi aprire ma non sono lì per controllare guasti bensì per cercare di vendere un apparecchio miracoloso (da mettere sopra il contatore) che - a loro dire - è in grado di riattivare la corrente in caso di guasti. In via Aroldi a Viadana hanno trovato "quelli del formaggio" che si soleva dire un tempo. Due individui - dotati di scaltrezza più che di buoni argomenti - sono riusciti a vendere una apparecchio a una signora per 250 euro, tornati il giorno successivo nel condominio la signora (convinta di avere acquistato un oggetto inutile) ha messo in guardia tutti i condomini che si sono coalizzati mettendo in fuga i due venditori ambulanti. In realtà il giornale precisa che non si tratta di truffa in quanto non dicono di essere dell'enel ma stanno sul generico, chiaramente però non specificano di essere d'una ditta privata che cerca di piazzare un oggetto di dubbia utilità che costa molto. Di qui l'equivoco: la gente acquista un oggetto credendo di esserne obbligata, soprattutto se fa riferimento a frasi tipo ultime normative, impianto a norma ecc.