Viadana. Gavetti: "Raffreddare gli animi"

INTERVENTO DI ORESTE GAVETTI NEL DIBATTITO SULLA STU.
Concordo con l'intervento di Scalari di raffreddare gli animi e discutere serenamente della
STU e del suo futuro. E lo ringrazio per gli apprezzamenti personali, reciproci da parte mia nei suoi confronti e di Perteghella, che testimoniano come nella STU prevalga lo spirito di
collaborazione, aldilà delle appartenenze politiche. Va detto però che a Viadana, nonostante i problemi derivanti dalla crisi economica generale, abbiamo una STU che funziona, con
pochissime spese di gestione e patrimonialmente sana
– tanto da poter contare su
finanziamenti bancari a breve e medio termine che nemmeno importanti aziende riescono ad ottenere. Contrariamente a molte altre STU del territorio nazionale che invece sono in stato
fallimentare o quasi. La STU di Viadana ha completato tutto il suo iter di spesa (aree ed
urbanizzazioni per quasi 6 m.ni di Euro) senza chiedere un centesimo al Comune, anzi
erogando allo stesso – come ha ricordato Perteghella – circa 1,5 milioni che, viste le difficoltà
sono stati importantissimi per il nostro Comune.
E' per questo che il dibattito a Viadana non è solo orientato al negativo ma si guarda anche al
positivo. Personalmente ho sempre rifiutato qualsiasi strumentalizzazione del dibattito sulla
STU ed ho sempre pensato a questa unicamente come un braccio operativo del Comune che
deve svolgere bene il suo incarico con gestioni economicamente positive ( e non perdite da
coprire). Perteghella – insieme a noi del Cda - si sta muovendo con questo spirito e
giustamente è preoccupato della situazione di crisi di mercato in cui si trova ad operare la
società che dirige e si rivolge al principale azionista e proprietario della Società per trovare
delle soluzioni idonee, come deve fare un amministratore cosciente e serio. Il Sindaco Penazzi
conosce perfettamente la situazione della STU in quanto l'ha praticamente seguita dagli inizi
ed è stato un fautore e sostenitore della sua creazione. A mio parere l'intervento di
Perteghella è derivato più che altro dal timore di non essere sufficientemente ascoltato. L'
importante, però, non è giudicare se ha fatto bene o male ad intervenire sui giornali ma bensì
discutere se le cose che dice sono valide oppure no e se meritano qualche riflessione. Così
pure come le proposte che provengono da forze politiche, come Portanuova, che, aldilà delle
attuali differenti posizioni politiche, ha sempre dimostrato impegno e serietà verso l' attività
della STU. Possono anche essere proposte discutibili ma respingerle “tout court” in modo
pregiudiziale è negativo anche sotto il profilo amministrativo e gestionale della Società, che è
quello a cui sono più interessato in quanto consigliere di amministrazione.
Auspico quindi un dibattito sereno su questo tema che possa coinvolgere tutti quelli a cui sta a
veramente a cuore il futuro della STU, aldilà di maggioranza ed opposizione.

Oreste Gavetti

Consigliere STU