Viadana. Stu (6): Vicepresidente Stu

In qualità di vicepresidente della Stu Viadana Sviluppo vorrei raffreddare gli animi ed esprimere le posizioni del Consiglio d’Amministrazione della Stu stessa, condivise anche dal consigliere Gavetti, che nella scorsa amministrazione era il presidente ed espressione della lista civica Portanuova e che a mio parere ha sempre agito con competenza e correttezza. Senza polemica, ma con spirito costruttivo, voglio rivolgermi, anche a mezzo stampa, al presidente della Stu Silvio Perteghella e a Paolo Zanazzi, capogruppo Pd in Consiglio comunale, che nei giorni scorsi sono intervenuti prima l'uno e poi l'altro in una polemica che ha coinvolto anche il sindaco Giorgio Penazzi.
Anch’io vorrei che la Stu potesse essere più attiva e utilizzata nel favorire la crescita delle attività produttive e commerciali del nostro territorio, ma le circostanze attuali sono sfavorevoli a causa della crisi economica che attanaglia il nostro Paese. Possibili nuovi interventi per ampliare le potenzialità della Stu sono stati discussi durante i Consigli d’amministrazione e negli incontri con le forze economiche locali, ma purtroppo anche le norme di legge non permettono di seguire altre strade. A Zanazzi vorrei ricordare che per due volte le questioni legate alla Stu sono state messe all’ordine del giorno delle riunioni delle forze di maggioranza che governano Viadana, ma lui stesso, con l’autorità che gli compete di capogruppo, ha rinviato la discussione. Questo rinvio e il mancato dibattito, hanno poi evidentemente spinto Perteghella, che nel ruolo di presidente si preoccupa giustamente della Stu, a intervenire sulla stampa: intervento che io ritengo inopportuno dal punto di vista politico perché ha scatenato una reazione a catena, con prese di posizione di tanti, che poteva essere evitata e che non è utile a nessuno. Non abbiamo bisogno di polemiche estive, abbiamo bisogno di rincorrere, e se riusciamo anche a prevenire, i problemi di Viadana per evitare il taglio dei servizi e favorire una ripresa economica indispensabile per il nostro territorio. Quindi, rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare. 
Attilio Scalari
Vicepresidente Stu