Rivarolo. Visoni: clamorosa retromarcia

L'imprenditore accetta lo stop del comune. Il sindaco teme per la manifestazione del 3 novembre
Il tentativo di realizzare un allevamento di visoni allo scopo di guadagnarci con la vendita delle pellicce va monte per l'opposizione spontanea della cittadinanza dispiegatasi con una forza tale da indurre a fermare il progetto. I punti di forza che hanno portato a questo felice risultato sono stati l'adesione in massa della popolazione - specialmente quella giovanile - che ha attuato una strategia a tenaglia agendo sull'informazione fatta su internet e con volantinaggio. Sono le prove di democrazia dal basso che avanza. Impossibile tacere la reazione del sindaco che - mentre minimizza il fatto a suo dire esclusivamente ipotetico -  ha rilasciato alla Gazzetta di Mantova dichiarazioni in cui teme addirittura l'infiltrazione di elementi dediti alla "guerriglia urbana" alla manifestazione prevista per il 3 novembre.