Viadana. Precisazioni del Pd su dimissioni segretario

PAOLO ZANAZZI, Capogruppo PD - Viadana
Viadana li, 30/10/2012

PRECISAZIONI DEL CAPOGRUPPO PD SU DIMISSIONI SEGRETARIO PD VIADANA
In relazione alle notizie apparse sulla stampa locale relative alla situazione interna al PD Viadanese ed alle ventilate dimissioni del Segretario Nizzoli voglio svolgere alcune considerazioni e  precisazioni:
Il nostro Gruppo Consiliare non si considera assolutamente una fronda politica interna al partito. Il nostro è un ruolo prettamente istituzionale volto ad affermare e sostenere il programma amministrativo del PD con il quale ci siamo presentati ai cittadini per il sostegno al Sindaco Penazzi, che al di là di qualsiasi strumentalizzazione continuiamo a sostenere con convinzione;

In questi mesi, dopo le dimissioni da capogruppo della consigliera Baracca il Gruppo PD all’unanimità mi ha chiesto di ricoprire questo incarico al quale mi sono dedicato con determinazione perseguendo un modo di lavoro collegiale improntato alla conoscenza delle questioni, alla discussione interna al gruppo ed alle conseguenti decisioni democratiche da sostenere all’interno dell’Amministrazione;
Se di fronda si può parlare, direi che questa è quella costituita dalle continue conflittualità interne al Gruppo messe in campo dalla ex capogruppo Baracca che molto probabilmente non ha ancora metabolizzato le proprie dimissioni “volontarie” dopo che qualche dissenso sul suo operato è emerso;
In questi mesi come Gruppo Consiliare abbiamo sempre cercato di svolgere il nostro lavoro con l’intento di sostenere lealmente l’ Amministrazione, il Sindaco e gli Assessori. Se alcuni atti o azioni intraprese (Mozione con l’ UDC per una verifica dei servizi in seguito alla riorganizzazione) sono state interpretate per qualcuno come una sorta di condizionamento al Sindaco, questo qualcuno sbaglia. Il nostro è stato il tentativo di venire incontro alle istanze di tanta parte di cittadini che hanno promosso raccolte di firme e che non hanno condiviso tale riorganizzazione. Il Gruppo PD aveva il dovere di raccogliere un disagio sempre più esteso e chiedere alla propria Amministrazione un po’ più di prudenza e di considerazione  verso i cittadini.
Per queste ragioni che ho riassunto sinteticamente, ritengo davvero sbagliata la lettura che viene data sulle vicende interne al Partito. Il disagio espresso dal Segretario Nizzoli probabilmente emerge non da questioni legate al ruolo del Gruppo Consigliare del PD quanto invece da questioni organizzative e di sostegno da parte di tutti per la conduzione politica del circolo locale.
Per quanto mi riguarda, personalmente in più occasioni ho espresso le mie perplessità al Segretario sulla sua intenzione di dimettersi dall’incarico, chiedendogli di rimanere e di superare questa fase di disagio personale cercando di mettere in campo una azione politica forte chiedendo il contributo di tutti su temi di carattere nazionale partendo dalle prossime primarie e dalla imminente campagna elettorale per le elezioni politiche.
 PAOLO ZANAZZI, Capogruppo PD - Viadana
 Viadana li, 30/10/2012