Casalbellotto. Razzia di rame al cimitero


Il rame è il nuovo oro
I ladri rivendono il metallo guadagnando dai 4 ai 10 euro al chilo
I delinquenti non si fermano nemmeno davanti alla pietà dei defunti. Dopo le esecrabili razzie dei giorni scorsi ai compisanto di Casalmaggiore e Martignana è stata la volta del "sacco" del cimitero di Casalbellotto dove i barbari razziatori hanno divelto e portato via 100 metri di tubi pluviali. Per gli amministratori che allargano le braccia davanti a questa ennesima prova di disumanità sembra non rimanere altro modo che sostituire i pluviali di rame coi meno nobili - ma meno appetibili - tubi in plastica. Il rame è diventato il nuovo oro - scrive la provincia - la sua area di esportazione è vastissima. E' molto richiesto dall'europa dell'est e sul mercato clandestino dove è quotato dai 4 ai 10 euro al chilo. Molto strano che un'operazione che richiede forza di braccia e mezzi riesca a passare inosservata in un luogo per definizione "tranquillo" spiegabile solo con la progressiva scarsa frequentazione di questi luoghi da parte della popolazione. Per la proprietà transitiva ci si aspettano analoghe razzie nella nostra zona.