Viadana. Figli chiusi in casa chiamano la madre

Denunciato operaio viadanese per abbandono di minore
Un uomo - separato dalla moglie - aveva la custodia dei figli 13 e 11 anni per il week end, ma anziché occuparsene è uscito di casa chiudendoli dentro a chiave per sicurezza. I ragazzi - dopo qualche tempo - spazientisi hanno telefonato alla madre che abita in un paese vicino - non potendo entrare nella casa del marito per "liberarli" dal momento che non possedeva la chiave la mamma ha chiamato le forze dell'ordine tenendosi in contatto telefonico con i ragazzi all'interno. Raggiunto telefonicamente l'uomo  - un operaio di 44 anni - ha fatto ritorno nella residenza di Viadana in viale Kennedy mezz'ora dopo non ha ritenuto di fornire spiegazioni. La storia evidentemente ha come sfondo una penosa vicenda di separazione e figli contesi.