Viadana. I disabili di Vadana chiedono il "nonno civico"

Maurizio Corberi
Per alleviare il carico di superlavoro che svolge la polizia locale il gruppo di persone con difficoltà propone l'istituzione del nonno civico, una figura addetta al pubblico servizio di controllare i punti salienti della città e - trovando irregolarità - segnalarle alle forze dell'ordine. Romano Fornasari e Maurizio Corberi - i due portavoce del comitato civico - segnalano inoltre molti altri punti critici fino ad arrivare al paradosso di un posto auto a pagamento proprio in corrispondenza della discesina dal marciapiede ad uso delle carrozzine. I problemi segnalati non riguardano solo i disabili in senso stretto ma anche le persone che si trovano temporaneamente in stato di difficile deambulazione fino alle mamme con carrozzina penalizzati volta a volta dalle auto se non addirittura di errori tecnici nella dislocazione dei segnali e dei parcheggi.