Viadana. La scure sulle Poste

Cizzolo si salva ma molti altri uffici postali del viadanese chiuderanno
 Tutto a causa dei tagli che le Poste italiane stanno effettuando sugli uffici periferici dimostrando - come dice Rita Bonizzi della CGIL - che il criterio per la razionalizzazione è la remuneratività non la vicinanza con la cittadinanza anziana. Al di là delle motivazioni il dato essenziale è quali uffici chiuderanno. Gli uffici periferici "nominati" per la chiusura di Viadana sono: Bellaguarda, Buzzoletto, a Sabbioneta: Breda Cisoni e Villa Pasquali, Dosolo: Correggioverde. Il sindaco di Viadana Penazzi in un articolo sulla Gazzetta si sente vittima del danno oltre che della beffa in quanto l'ufficio di Bellaguarda che avrebbe dovuto ospitare le Poste era stato di recente ristrutturato ma ciò non è bastato per il salvataggio. Anche il sindaco di Sabbioneta Aroldi commenta duramente i tagli parlando di "atto scorretto e assurdo" mentre il sindaco di Marcaria minaccia di togliere la tesoreria.