Viadana. Zanazzi sulle sepolture nelle frazioni

Ritengo che dopo diversi mesi i cittadini di queste frazioni abbiano il diritto di vedere risolta questa problematica.
Ho presentato l'interpellanza come singolo Consigliere Comunale residente a Cizzolo e non come Capogruppo PD onde evitare facili strumentalizzazioni in merito al fatto che un partito di maggioranza interpella la propria amministrazione.
Ritengo che dopo mesi e mesi di discussioni e polemiche politiche, di richieste dei cittadini, dopo aver compreso tutte le problematiche normative presenti, ora sia giunto il momento che la nostra Amministrazione dia risposte definitive alla cittadinanza. La questione non riguarda un problema amministrativo di poco conto, non si tratta di sollecitare il Comune ad intervenire su un punto luce che non va, o su di una strada da sistemare, piuttosto che di un servizio ridotto od interrotto.
Si tratta di risolvere una questione che tocca la sensibilità, l'intimità delle persone già toccate da lutti famigliari e che si trovano nelle condizioni di non veder rispettate le volontà dei propri cari! Questo non è più tollerabile.
PAOLO ZANAZZI - Consigliere Comunale 


INTERPELLAZA - Al Presidente del Consiglio Comunale di VIADANA (MN)
Con preghiera di inserimento nell’Ordine del Giorno del prossimo Consiglio Comunale
Oggetto: Interpellanza sulla situazione del divieto di sepoltura nei cimiteri
    di Cizzolo e Cavallara.
    In relazione alle notizie apparse sulla stampa locale relative al posizionamento di tubi perforati nei cimiteri di Cizzolo e Cavallara al fine di effettuare le misurazioni della falda e verificare di conseguenza l’effettivo livello dell’acqua affinchè venga fatta definitivamente chiarezza, dopo diversi mesi, sulla possibilità di permettere le sepolture in terra, sono con la presente a chiedere all’Amministrazione Comunale quanto segue:
Quali sono i risultati rilevati dalle  misurazioni compiute (piezometri) nei Cimiteri delle due frazioni?
Se i risultati rilevati hanno dimostrato l’assenza di acqua ai livelli stabiliti dalla normativa e dal Regolamento ASL recepito nel Piano Cimiteriale Comunale, è possibile ristabilire il permesso di sepoltura dei defunti nel terreno?
Se i risultati rilevati non possono ancora considerarsi completi,   è pervenuta nel frattempo al Comune una  risposta alla richiesta di sospensione del divieto di sepoltura presentata all’ASL?
  Nei  mesi scorsi, in attesa che venissero compiuti i rilevamenti in presenza di falda acquifera alta, per quali motivi non sono state posizionate le “tombe giardino” così come stabilito e deliberato in  Consiglio Comunale e riportato dalla stampa locale? ( Gazzetta di Mantova: Il Comune acquista e cede gratis tombe giardino per Cizzolo e Cavallara. La soluzione per aggirare il problema della falda alta e il divieto sanitario)

Cizzolo li, 23/11/2012
                                         PAOLO ZANAZZI