Notizie Flash 4 dic. 2012

Viadana. Scassi e vandalismi?
I lettori ci hanno chiesto ragione del fatto che sulla stampa nulla si sarebbe scritto riguardo gli scassi e i vandalismi che si sarebbero verificati venerdì notte Nel centro di Viadana. Da più fonti - compresa facebook - i lettori ci hanno segnalato che ci sarebbero stati tre tentativi di scasso che non si è capito se finalizzati al furto o al solo vandalismo ad altrettanti esercizi del centro storico. Ci è pervenuta una segnalazione che nella stessa notte è stata lesionata la vetrina del negozio di sigarette elettroniche di fronte all'ospedale. Notizie non confermate parlano anche di lesioni alle vetrine di un negozio di frutta e verdura e a un distributore di sigarette.
Viadana. Parrocchie unificate. Mancano i preti
Il processo di unificazione delle parrocchie viadanesi prosegue con una road map tracciata dalle disposizioni diocesane indicate dal vescovo. E' prevista - oltre ad una riorganizzazione delle unità pastorali volte ad uno stile "familiare" della vita ecclesiale - l'inizio di un processo che porterà alla unificazione delle due parrocchie di Viadana centro. Obiettivo far fronte alla carenza di sacerdoti. (Gazzetta)
Viadana. Convocati capigruppo per incendio dei tir
Benché già dai primi accertamenti si sia esclusa l'ipotesi dell'incendio doloso, il fatto ha consigliato Zanazzi (Pd) di chiedere al presidente Oselini la convocazione di una riunione dei capigruppo per discutere dell'accaduto. Nella riunione al sindaco sarà chiesto di aggiornare i capigruppo delle forze politiche in consiglio circa la vicenda dei due camion frigo che nei giorni scorsi hanno preso fuoco. (Gazzetta)
Viadana Scuola Media senza telefono
Pare che ormai da giorni la scuola media sia senza linea telefonica. Perfino alcuni atti sembra siano stati comunicati telefonicamente con linee private. Si sarebbe anche verificato il caso di un alunno che non si sentiva per il quale la telefonata ai genitori per venirlo a prelevare sia dovuta partire da un telefono privato. La linea telefonica fa capo al Comune a cui spettano le rimostranze nei confronti del gestore. (Gazzetta)