Viadana. Pavesi (Pd): "Più idee del Pd per sostenere meglio il sindaco"

L'ex sindaco Pavesi
Sulla situazione del Pd viadanese alla quale la Provincia dedica un articolo e che il giornale non esita a definire di "Caos", dal momento che il partito sembra essersi diviso in due gruppi, interviene alla fine il "Capo storico" del Pd viadanese Pavesi. L'ex consigliere regionale prima di tutto dice che il sindaco Penazzi deve poter portare a termine il suo mandato. Contestualmente  bacchetta il consigliere comunale Pdl Manfredi che provocatoriamente aveva adombrato l'ipotesi che lo stesso Pavesi volesse ritornare a fare il sindaco di Viadana stigmatizzando il suo intervento come "chiacchiericcio". Nel frattempo Pavesi dice di desiderare che il Pd - il maggior partito in quota all'amministrazione - non dia solo un sostegno "formale"  bensì un sostegno "concreto". Un sostegno capace di dettare l'agenda dell'amministrazione e portare un contributo di idee del Pd finalizzato a portare ad un appoggio maggiore al sindaco, in quanto, quello attuale - a parere di Pavesi - non sarebbe sufficiente. Insomma un sostegno più pregnante al sindaco grazie ad un maggior contributo di idee del Pd.