Notizie Flash lun. 4 feb. 2013

Viadana. Nasconde 6 milioni al fisco
Un commerciante all'ingrosso di carni fresche e congelate di Viadana avrebbe nascosto attività al fisco per un giro d'affari di circa 6 milioni di euro. Sembra che non abbia più tenuto la contabilità per un triennio a partire dal 2009 diventando nel periodo evasore totale. Ma non essendo sconosciuto al fisco in quanto nei periodi precedenti risultava l'attività questo ha consentito - grazie a controlli incrociati - di ricostruire la sua attività che attraverso indagine ne ha fatto rintracciare l'attività non emersa contabilmente. L'uomo non ha quindi evaso 6 milioni bensì le imposte su questa cifra oltre all'Iva che da tali attività scaturiva. (Provincia)
Oglio Po: "Lottare per i tagli"
Per l'ospedale Oglio Po di Vicomoscano le parti politiche avverse alla uscente amministrazione regionale sono pronta a dare battaglia. "Se questa delibera (quella che depotenzia l'ospedale) non viene fermata sono le prime campane a morto per l'ospedale" questo il commento di Giovanni Pavesi che denuncia l'approvazione - a fine mandato - del Piano di organizzazione aziendale il quale prevede  forti tagli. Per Torchio la delibera è "Un atto di guerra" e un tradimento delle promesse precedenti che davano il piano come "congelato". Prendono così corpo le ipotesi che quel congelamento avesse esclusivamente finalità elettorali.
(Provincia)
Viadana. Stranieri che aiutano gli italiani poveri
Tra le iniziative dell'associazione Assalam pacchi di provviste alimentari distribuiti anche agli italiani bisognosi. In tempo di crisi si vede anche questo, ovvero l'inversione dei ruoli. Ora sono gli stranieri ad assistere gli italiani. L'associazione del centro islamico Assalam che conta una 50ina di soci tra le sue attività canoniche ovvero scuola di arabo per bambini ed adulti dal primo gennaio ha attivato in via Bonomi - sede della centro - un servizio di distribuzione di prodotti alimentari aperto anche agli italiani. (Gazzetta)
Viadana. "Poco un anno all'investitore"
Il 13 settembre 2010 un ragazzo di Pomponesco neo-patentato che viaggiava tra Cicognara a Casalbellotto all'altezza del curvone perdeva il controllo dell'alfa lanciata a 120 km/h finendo nella ciclabile di Roncadello provocando la morte di una persona e il ferimento grave di un'altra. L'investitore si è visto rifiutare una richiesta di patteggiamento a un anno di reclusione e la sospensione per 9 mesi della patente. Il Gup dice no al patteggiamento, per i familiari delle vittime la pena è troppo mite se commisurata al danno provocato e fanno appello ai magistrati invocando una sentenza "coraggiosa". (Provincia)
Casalmaggiore. Sette giovani coinvolti in un incidente
Sette ragazzi tra i 17 e i 21 anni mentre si stavano recando in una discoteca di Gussola poco prima dell'una di notte nelle basse di Casalmaggiore sono rimasti coinvolti in un incidente. Dei sette coinvolti 5 sono rimasti feriti e hanno avuto bisogno di cure per lesioni di media gravità. Una peugeot 206 guidata da da un 21enne di S. Polo con a bordo 4 persone tra cui una 17enne è finita fuori strada forse in una fase di sorpasso urtando una Matiz condotta da un ragazzo 19enne di Gussola con a bordo un'altra persona. Alcuni occupanti sono dovuti uscire dal bagagliaio in quanto le portiere erano accartocciate.
(Provincia)