Notizie flash. sab.2 feb.2013

Viadana. Morto il ciclista caduto sabato
Non ce l'ha fatta il ciclista di 51 anni Antonello Vignoli che sabato scorso fu protagonista di una rovinosa caduta nelle basse di Viadana nella quale ha sbattito violentemente la testa sul selciato. L'uomo originario di Gazzuolo e residente a Boretto è spirato ieri mattina dopo una settimana in cui ha lottato tra la vita e la morte. La procura ha autorizzato l'espianto degli organi. (Provincia)
Oglio Po. Tagli confermati
Tutti contro il Pdl ritenuto il capro espiatorio da immolare sull'altare dell'indignazione quale diretto responsabile della politica Sanitaria Regionale in quanto maggioranza e quindi redattore del piano di tagli alla sanità e in particolare all'Oglio Po di Vicomoscano. I tagli sarebbero contenuti in una delibera di fine mandato, la 4786 fatta passare mentre si stanno chiudendo le saracinesche della legislatura che confermerebbe i tagli progressivi all'Oglio Po in modo da renderlo sempre meno operativo a scapito delle popolazione locale.
(Provincia)
Viadana. La Caserma Vigili del fuoco è di tutti
La Gazzetta dedica alla Caserma dei Vigili del Fuoco un articolo ampio che illumina l'aspetto della vicenda più ecumenico, ovvero la chiamata alla responsabilità di tutti i comuni che beneficiano del servizio dei Vigili del Fuoco. Indispensabili al territorio - non solo a Viadana e per questo dovrebbero essere tutti i comuni del territorio a contribuire alle spese. Il rischio è che accada come al ristorante con le persone taccagne che fanno solo il gesto di mettere mano al portafoglio sperando che altri siano più prodighi sborsando per tutta la brigata. Tutti i comuni sono alle prese con i tagli di bilancio ma nemmeno è giusto che sia solo Viadana a sborsare per tutti. Per questo le istituzioni viadanesi per bocca del sindaco Penazzi hanno chiamato a raccolta tutti i comuni, la società civile e le imprese in modo tale che ciascuno si assuma la sua parte e svolga il suo compito nell'impresa di mantenere il servizio dei Vigili del Fuoco con una caserma nuova - se non proprio a Viadana - almeno nella zona. Ciò che sbalordisce è che siano dei piccoli comuni a doversi fare carico di un servizio che invece dovrebbe essere fornito dallo stato centrale.