Viadana. Coordinamento Pd: "Non daremo altri nomi"

Elezioni davanti al Comune
I giornali evocano lo spettro della crisi e le elezioni anticipate
Il coordinamento del circolo viadanese del Pd riunitosi mercoledì ripone piena fiducia nei due amministratori (Sartori e Perteghella) negando quindi quella condizione posta dal sindaco ovvero fornire due nomi alternativi a quelli da lui "sfiduciati". Penazzi aveva posto un ultimatum ma il coordinamento Pd risponde  "non indicherà altri nomi".
La Gazzetta
... parla di "schiaffo del Pd a Penazzi, nessun nome alternativo, Respinta la richiesta del sindaco di sostituire Sartori e Perteghella...Pavesi invita alla riflessione.". Intanto ricorda la Gazzetta che il consiglio comunale previsto per il 20 febbraio slitta a 27 suscitando l'indignazione di Cesare Barzoni che vi individua una mossa per prendere tempo "...Un disperato tentativo di trovare la quadra".
La Provincia
...riportando le parole della coordinatrice Alberici: "Non daremo i nomi che Penazzi ci ha chiesto ravvisa nella mossa del Pd uno "...Scacco al sindaco" precisando: "...Dopo l'ultimatum il partito passa al contrattacco" - descrivendo una crisi: "...sempre più pesante, vicino lo spettro del voto". La Provincia individua nella data del prossimo consiglio comunale (27 febbraio) la resa dei conti. Il sindaco da parte sua dice che: "Io vado avanti e se in consiglio i punti proposti non avranno la maggioranza ne trarremo le conclusioni".