Marzorosa a Viadana

Ed è ancora 8 Marzo, ed è ancora Marzorosa a Viadana.
L’emancipazione della donna è stato ed è uno dei grandi eventi della storia contemporanea e si devono ringraziare quelle donne che con il loro impegno e sacrificio l’hanno resa possibile, dando a tutte la possibilità di essere parte attiva del mondo e non solo spettatrici malinconiche in un mondo inventato dagli uomini e per gli uomini. E’ ancora lontano l’obiettivo della piena parità di opportunità tra uomo e donna , e le donne si devono impegnare sempre di più a tutti i livelli per conquistarsi un ruolo serio e sempre più importante a tutti i livelli sociali. Perché le donne non sono soggetti deboli che necessitano di tutele, non sono incapaci, minori, inferiori.

Le donne sono la metà dell’umanità, la loro forza non necessita di descrizioni o spiegazioni, è sotto gli occhi di ogni persona, ogni giorno. Non ci serve, non vogliamo, non chiediamo, a chi governa, alle istituzioni, a noi stesse, ai nostri compagni (comunque intesi) benevolenza, comprensione, sostegno, lusinghe o altro, pretendiamo, e lo diciamo con forza e chiaramente, rispetto. Lo chiediamo per tutte e per ciascuna . Siamo tante e siamo diverse  ma ascoltandoci reciprocamente, conoscendoci, cooperando, andiamo davvero tutte nella stessa direzione.
Sarà un mese per riflettere conoscersi crescere  e confrontarci , perché nulla è scontato per le donne e molto ancora è da conquistare
Ritroviamoci insieme  è ancora 8 Marzo

Reterosaviadana