Prodotti tipici e dimenticati: arriva Georgica

Po in Emilia Romagna
Guastalla (Re). Una grande festa della natura: della terra, dell’acqua e del lavoro nei campi. Così si può descrivere Georgica, la nuova manifestazione che animerà le rive del Po il 20 e il 21 aprile 2013. Tanti eventi in uno, per un appuntamento da non perdere. Si va dalle mostre mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi e sementi, a quella dedicata ai prodotti eno-gastronomici biologici tipici e dimenticati.

Georgica è la versione primaverile di “Piante e animali perduti”, che si tiene a Guastalla ogni anno in settembre, con cui condivide l’impegno nella difesa della biodiversità e delle tipicità del luogo. Da una parte le pratiche agricole del lavoro dei campi e i frutti della terra, dall’altra l’acqua come fonte di vita, risorsa per la pesca, via di comunicazione e scambio con altre culture. Lo scenario della manifestazione sarà infatti quello del Lido Po, lungo le rive del grande fiume. Inoltre per gli spettacoli musicali e i convegni sarà a disposizione una motonave, che fungerà anche da ristorante.
Un tempo balneabile, il Po richiamava molti turisti, soprattutto d’estate, che affollavano le sue rive con sdraio e ombrelloni, come in una spiaggia. Oggi il fiume e la zona di Lido Po è un territorio poco frequentato, forse poco valorizzato, ma che sa offrire ancora dei panorami naturali spettacolari, dove la vegetazione cresce incontaminata e dà riparo alla fauna selvatica autoctona. E non solo: gli ambienti affascinanti delle golene, i monumenti e le chiese di campagna, i numerosi tesori artistici da scoprire, i prodotti della terra e le eccellenze gastronomiche. Un territorio da attraversare in bicicletta o a piedi, fra alzaie e argini maestri, stradine di campagna e sentieri che lambiscono le rive del fiume, per assaporarne nel silenzio e nella lentezza l’atmosfera autentica.

I sapori autentici di un tempo
Profumi e colori della natura, sapori dimenticati che ricordano un tempo passato, doni dati per scontato ma tutti da riscoprire nel corso della manifestazione Georgica. Il primo appuntamento è quello con frutti, fiori, ortaggi e sementi: una mostra mercato dedicata alle varietà tradizionali, da osservare e comprare. Dalle specie più note a quelle più rare, numerosi espositori proporranno differenti prodotti provenienti dal mondo vegetale.
L’esposizione continua con i prodotti eno-gastronomici biologici tipici e dimenticati. Da una parte l’accento è sulla coltivazione biologica, sempre più riconosciuta e valorizzata, che permette di mettere in tavola un prodotto puro e sano, legato alle stagioni e alla natura. Una sensibilità, in continua crescita, verso un’alimentazione consapevole e di qualità. Dall’altra parte una mostra di prodotti gastronomici del passato, oggi dimenticati, specie che non si trovano più nei mercati tradizionali e che qui si possono ammirare in tutte le loro più tipiche caratteristiche.
Georgica avrà naturalmente anche uno spazio dedicato alla cultura, non a caso il nome scelto per la manifestazione richiama il poema del grande Virgilio, le Georgiche.
Info: UIT Informazione e Accoglienza Turistica, strada Gonzaga 37/e, Guastalla (RE), tel. 0522 219812, uit@comune.guastalla.re.it; www.georgica.it.
(Silvana Benedetti)