Viadana. Gita in Germania: "Albergo non consono"

Quando sono arrivati in Hotel dopo un lungo viaggio in Germania i 60 studenti dell'Ipsia hanno trovato un albergo non adatto per alloggiarvi, comunque non rispondente alle aspettative. Secondo i primi racconti degli studenti nelle camere dell'albergo di Monaco avrebbero trovato i muri sporchi e i materassi anche, la luce elettrica e le docce non funzionanti in alcune stanze e, oltretutto, si volevano fare alloggiare gli studenti in due plessi diversi distanti 200 metri, uno dei quali messo peggio igienicamente e privo di reception. A quel punto i professori non hanno accettato il tipo di sistemazione offerto non consono  secondo gli standard d'igiene e di sicurezza per i ragazzi. Non ottenendo dall'albergatore garanzie sufficienti di un alloggio secondo quanto richiesto e come da accordi contrattuali con l'agenzia i professori piuttosto che sottoporre i ragazzi ad altri stress hanno deciso di rinunciare alla gita riportando i ragazzi a casa. Cosa che è stata fatta partendo da Monaco di Baviera a notte inoltrata e giungendo in italia verso mezzogiorno. Le autorità scolastiche hanno puntualizato che al primo posto si è messa la salute e il benessere degli studenti i quali hanno capito la situazione e sono stati diligenti e comprensivi in quei difficili frangenti e i professori che hanno mantenuto la calma per decidere il da farsi con l'obiettivo specifico del bene dei ragazzi e, infine, gli autisti che hanno collaborato affrontando il lungo viaggio per riportare i ragazzi a casa.