Viadana. Zanazzi: "Assessore all'estero?", Sindaco: "Errore formale"

Viadana, oggi è in evidenza una questione di presenze in giunta. Questi i titoli dei giornali
Provincia: "Assessore assente ma vota". Bufera sulla delibera di Giunta relativa alla Biblioteca Zanazzi: "Chiarite subito o vogliamo le dimissioni".
Gazzetta: "Biblioteca nel ciclone. Il gruppo Pd sbotta: "La viscusi si dimetta, atto amministrativo falso, quel giorno era all'estero".
La questione viene approfondita da una nota del capogruppo Pd in consiglio comunale  Zanazzi il quale si chiede relativamente alla delibera di giunta numero 75 del 2013 come mai fosse stata approvata all'unanimità quando - pare - che l'assessore Viscusi si trovasse in quel momento all'estero? "Se ciò fosse vero - scrive Zanazzi - si aprirebbe una questione morale gravissima". Non solo ma Zanazzi rimprovera alla giunta di avere cambiato alcuni assetti dirigenziali del sistema Bibliotecario senza coinvolgere né il gruppo consiliare né gli altri Comuni che ne fanno parte.
Su questa questione è giunto un chiarimento del sindaco che in merito alle presenze dice trattarsi solo di un errore formale. "Con riferimento agli articoli apparsi sulla stampa odierna  -precisa Penazzi - nella redazione delle delibere di Giunta comunale  assunte in occasione della seduta del  17 aprile scorso è stato commesso un errore di comunicazione da parte del verbalizzante agli uffici amministrativi  per cui si provvederà alla correzione della formalità , tempestivamente , in occasione della prossima giunta convocata per lunedì  29  aprile p.v. Dal punto punto di vista politico , stamane mi sono subito consultato con gli assessori Viscusi Sara e Federici Nicola che erano assenti  in occasione di detta seduta; essi mi hanno confermato di condividere pienamente e completamente le decisioni deliberate  in loro assenza giustificata, facendole  così loro proprie. L'errore commesso, da natura puramente formale, non ha alcun valore politico  e probabilmente  mal interpretato".