Itinerario nel mantovano

Ruralità e urbanesimo
DOMENICA 19 MAGGIO 2013: percorso storicoculturale
tra il Cremonese e il Mantovano
In occasione della giornata “Per Corti e Cascine”,
Consorzio Agrituristico Mantovano “Verdi Terre d’Acqua”
Largo Porta Pradella, 1 46100 Mantova
Tel. 0376 324889 Fax 0376 289820 info@agriturismomantova.it www.agriturismomantova.it
Rivarolo Mantovano
Le origini di Rivarolo si perdono nel tempo, come attestano i tre siti
archeologici della zona che hanno riportato alla luce reperti neolitici e
romani. Risale invece all'epoca longobarda la più antica attestazione scritta
relativa al nucleo originale dell'insediamento. Nel 1432, l'imperatore
Sigismondo sancì ufficialmente sul territorio la signoria dei Gonzaga, che
proseguirà per più di tre secoli, lasciando un prezioso bagaglio di storia,
monumenti e tradizioni. Dal 1985, la Fondazione Sanguanini Rivarolo Onlus opera allo scopo di contribuire
al miglioramento culturale del suo paese e, grazie alla fondazione, Rivarolo è diventato un importante
centro culturale nel mantovano, ricco di eventi, mostre, convegni, incontri sull’arte e sulla poesia. La
Fondazione Sanguanini vanta un prestigioso patrimonio culturale tra cui la biblioteca del paese. Altrettanto
famosa è la collezione di oltre 200 dischi e 200 spartiti musicali e del pianoforte originale del maestro Gorni
Kramer.
Azienda vitivinicola Bresciani

Cantina a gestione familiare, ereditata dal padre che coltivava, con
metodi tradizionali, sette tipi di uve autoctone nelle zone di Rivarolo
Mantovano tra Oglio e Po, dove il terreno, sabbioso e fertile, è
decisamente adatto alla produzione di vino. Le basse rese dei vigneti
garantiscono un lambrusco di qualità, riconosciuta ed apprezzata, e un
lambrusco che giova alla salute, grazie all’alto contenuto di polifenoli,
ottimi antiossidanti naturali. Nonostante l’azienda sia presente sul
mercato da pochi anni, essa ha ottenuto riconoscimenti e premi importanti.
PROGRAMMA DELLA GIORNATA – Domenica 19 Maggio 2013
Ore 14.30: partenza da Largo Porta Pradella di Mantova, con mezzi propri.
Ore 15.00: visita all’impianto di bonifica Acque alte di Roncole di Gazzuolo.
Ore 16.00: visita al Museo dei cordai di Castel Ponzone.
Ore 17.00: visita all’azienda agricola Le rose di San Martino del Lago (possibile assaggio di prodotti
stagionali).
Ore 18.00: escursione a Rivarolo Mantovano.
Ore 19.00: Cantina Bresciani - visita e degustazione per i partecipanti al percorso.
Ore 21.00 (circa): ritorno.
Per ogni tappa, è prevista la visita guidata.
L’itinerario verrà effettuato anche in caso di pioggia.
Per partecipare, rivolgersi agli uffici del Consorzio Agrituristico Mantovano
“Verdi terre d’acqua”, Largo Porta Pradella n°1, Mantova :
tel. 0376 324889 , fax. 0376 289820 , cel. 320 7122133 .
Referente: Jessica Gatti (Sergio Minelli, cel. 331 1125296)
Termine delle iscrizioni: MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2013.

Consorzio Agrituristico Mantovano “Verdi Terre d’Acqua”
Largo Porta Pradella, 1 46100 Mantova
Tel. 0376 324889 Fax 0376 289820 info@agriturismomantova.it www.agriturismomantova.it
La conoscenza del territorio mantovano e padano, in generale, è uno dei fattori decisivi per gestire
il contesto nel quale si vive. Inoltre, la vita di campagna rappresenta una favorevole condizione per
il futuro di ognuno di noi. Per questi motivi, il Consorzio Agrituristico Mantovano ti propone il
seguente itinerario:
Impianto di bonifica Acque Alte di Roncole di Gazzuolo
L’impianto è gestito dal Consorzio di bonifica Navarolo Agro Cremonese
Mantovano ed è una grande opera che permette la sicurezza idraulica di
tutto il territorio. Il progetto dell’idrovora nasce dalla necessità di risolvere
i problemi causati dall’altimetria, separando le acque alte dalle basse e dal
bisogno di garantire lo scolo dei terreni in qualsiasi situazione di piena del
fiume Oglio, verso il quale tutte le acque confluiscono per cadente natura.
Il Museo dei cordai di Castel Ponzone
Qui si trova testimonianza dell’attività che ha caratterizzato il paese di
Castel Ponzone per secoli: la fabbricazione delle corde. Un tempo, la corda
veniva ricavata dalla canapa coltivata nelle fertili campagne cremonesi. La
lavorazione della canapa impiegava tutta la famiglia, dal padre cordaio ai
bambini: il primo si occupava della filatura e della lucidatura, mentre i più
piccoli giravano la ruota e tenevano il gancio detto garbél. Anche le mogli
prendevano parte al lavoro pettinando la canapa con lo spinàs. Ancora oggi, vi sono quattro anziani cordai
depositari di un mestiere che ha caratterizzato le ultime generazioni di castellini.
Azienda Agricola Le Rose di Ramponi Natale – San Martino del Lago
L’azienda di 10 ettari, a conduzione familiare, si dedica alla coltivazione di
rose con passione, cercando di stupire gli amanti di questo antico e
meraviglioso fiore. Le specialità sono rose con fiori grandi e profumati, sia
da giardino che da fiore reciso: rose nostalgiche, forti rose arbustive, rosai
rampicanti e rose per aiuole. Tutte varietà a fioritura continua dai colori
delicati: dalle tonalità uniche agli screziati, ai soffusi, fiori che variano colore
con lo schiudersi armonioso dei boccioli a fiore maturo … Profumi forti,
intenso fruttato, note di bosco, frutti tropicali, pesca, note di limone. Per soddisfare anche il palato, si
producono ciliegie e duroni, ottime per i più golosi, ma anche mele e pere in coltura biologica, per offrire al
consumatore un prodotto sano e naturale.
Ruralità e urbanesimo
DOMENICA 19 MAGGIO 2013: percorso storicoculturale
tra il Cremonese e il Mantovano
In occasione della giornata “Per Corti e Cascine”,
Consorzio Agrituristico Mantovano “Verdi Terre d’Acqua”
Largo Porta Pradella, 1 46100 Mantova
Tel. 0376 324889 Fax 0376 289820 info@agriturismomantova.it www.agriturismomantova.it
Rivarolo Mantovano
Le origini di Rivarolo si perdono nel tempo, come attestano i tre siti
archeologici della zona che hanno riportato alla luce reperti neolitici e
romani. Risale invece all'epoca longobarda la più antica attestazione scritta
relativa al nucleo originale dell'insediamento. Nel 1432, l'imperatore
Sigismondo sancì ufficialmente sul territorio la signoria dei Gonzaga, che
proseguirà per più di tre secoli, lasciando un prezioso bagaglio di storia,
monumenti e tradizioni. Dal 1985, la Fondazione Sanguanini Rivarolo Onlus opera allo scopo di contribuire
al miglioramento culturale del suo paese e, grazie alla fondazione, Rivarolo è diventato un importante
centro culturale nel mantovano, ricco di eventi, mostre, convegni, incontri sull’arte e sulla poesia. La
Fondazione Sanguanini vanta un prestigioso patrimonio culturale tra cui la biblioteca del paese. Altrettanto
famosa è la collezione di oltre 200 dischi e 200 spartiti musicali e del pianoforte originale del maestro Gorni
Kramer.
Azienda vitivinicola Bresciani
Cantina a gestione familiare, ereditata dal padre che coltivava, con
metodi tradizionali, sette tipi di uve autoctone nelle zone di Rivarolo
Mantovano tra Oglio e Po, dove il terreno, sabbioso e fertile, è
decisamente adatto alla produzione di vino. Le basse rese dei vigneti
garantiscono un lambrusco di qualità, riconosciuta ed apprezzata, e un
lambrusco che giova alla salute, grazie all’alto contenuto di polifenoli,
ottimi antiossidanti naturali. Nonostante l’azienda sia presente sul
mercato da pochi anni, essa ha ottenuto riconoscimenti e premi importanti.
PROGRAMMA DELLA GIORNATA – Domenica 19 Maggio 2013
Ore 14.30: partenza da Largo Porta Pradella di Mantova, con mezzi propri.
Ore 15.00: visita all’impianto di bonifica Acque alte di Roncole di Gazzuolo.
Ore 16.00: visita al Museo dei cordai di Castel Ponzone.
Ore 17.00: visita all’azienda agricola Le rose di San Martino del Lago (possibile assaggio di prodotti
stagionali).
Ore 18.00: escursione a Rivarolo Mantovano.
Ore 19.00: Cantina Bresciani - visita e degustazione per i partecipanti al percorso.
Ore 21.00 (circa): ritorno.
Per ogni tappa, è prevista la visita guidata.
L’itinerario verrà effettuato anche in caso di pioggia.
Per partecipare, rivolgersi agli uffici del Consorzio Agrituristico Mantovano
“Verdi terre d’acqua”, Largo Porta Pradella n°1, Mantova :
tel. 0376 324889 , fax. 0376 289820 , cel. 320 7122133 .
Referente: Jessica Gatti (Sergio Minelli, cel. 331 1125296)
Termine delle iscrizioni: MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2013.