Ospedale. Super reparti all'Oglio Po

Vicomoscano. Posti letto a rotazione. Ad ogni malato più specialisti per seguirlo durante la degenza. La Gazzetta nell'articolo principale parla dell'Ospedale Oglio Po. "Intensità di cura" è il nome dato al modello organizzativo che rappresenta una rivoluzione nell'organizzazione delle prestazioni, redistribuzione e riqualificazione degli spazi.
Cosa cambierà per i pazienti? 
Ci sarà più dialogo tra i reparti in modo tale da fornire al paziente competenze diverse.
 Le camere passeranno da 4 a 2/3 letti e al paziente verrà affidato un infermiere/a tutor personale e un programma terapeutico personalizzato.
 E' un modello innovativo ma già sperimentato che dovrebbe secondo le aspettative fornire maggiori servizi ai pazienti, maggiore efficienza alla struttura con una razionalizzazione in termini di risorse. L'obiettivo della riorganizzazione entrata in vigore dopo alcuni test in aprile  spiega la dirigente Simona Mariani è porre al centro il paziente coi suoi reali bisogni di salute.
Cambia anche l'accesso all'Ospedale Oglio Po, al Pronto soccorso sono stati dedicati sei posti letto per l'osservazione breve intensiva, con due medici sempre presenti il paziente viene sottoposto a tutti gli esami del caso e uno staff valuta se disporre il ricovero e a quale "Intensità di cura" affidarlo. Un'area d'accesso specifica è stata creata per i bambini.