Brescello. Due viadanesi al festival

Giudicate di un certo valore le opere filmate di due viadanesi  sui temi del terrirorio al Festival del cinema 2013 di Brescello
Il cinema è una passione che con le ultime tecnologie può, a discreti livelli qualitativi, essere intrapresa anche da amatori senza quei costi proibitivi che solo qualche anno fa erano necessari per un attrezzatura minima, di ripresa e montaggio appannaggio quindi solo appannaggio degli Studios. Per questo due viadanesi animati dalla sola passione del racconto cinematografico hanno rispettivamente realizzato due opere che riguardano il territorio facendosi apprezzare anche anche oltre il Po. Precisamente a Brescello dove da anni si svolge un prestigioso Festival. La città è quella con una grossa tradizione cinematografica data dalla lunga frequentazione di troupe e cast internazionali che hanno lasciato molte tracce se non altro nella la passione del cinema. I viadanesi in questione sono Gianni Rossi con"Il Burattinaio Magico", un cortometraggio che è un incontro con Dimmo Menozzi, il burattinaio di Guastalla, Cortometraggio segnalato dalla Direzione artistica nella sezione Cultura e Territorio, già visibile su Youtube all'indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=taft_zfItsg. Il secondo film è "Le Chiaviche" di Federico Feltrami San Matteo delle Chiaviche (MN).  


Festival del Cinema 2013
Programma Festival del Cinema 2013


Giovedì 20 Giugno – Gattatico Museo Cervi
18,00 - 20,00 presso Museo Cervi di Gattatico incontro : 
"70 anni dall'otto settembre 1943, visti dal Cinema";
Relatori: direttrice Museo Cervi Paola Varesi - Sindaco di Brescello Giuseppe Vezzani introducono la collaborazione del Museo Cervi con Festival del Cinema nel progetto "Il Museo al Cinema"
visione "1943 - 25 luglio - 8 settembre visti dal cinema italiano" durata 15 minuti
a seguire discussione sull'importanza del cinema per ricordare la storia e gli eventi del passato, parlano Iefte Manzotti e Marco Incerti Zambelli
Giovedì 20 Giugno – Brescello Piazza Matteotti
19,00 Cena in Piazza con le Rezdore di AVIS, ANSPI, Pro-Loco Brescello
21,30 Sigla di apertura a cura del VideoClub Brescello
21,35 il regista Giuliano Montaldo incontra il pubblico (collegamento telefonico) parla con Iefte Manzotti e Marco Incerti Zambelli
prima della proiezione del film "Tiro al piccione";
visione "1943 - 25 luglio - 8 settembre visti dal cinema italiano" durata 15 minuti
a seguire discussione sull'importanza del cinema per ricordare la storia e gli eventi del passato, parlano Iefte Manzotti e Marco Incerti Zambelli
22,00 Proiezione del film "TIRO AL PICCIONE" regia di Giuliano Montaldo
TIRO AL PICCIONE
Un film di Giuliano Montaldo. Con Francisco Rabal, Eleonora Rossi Drago, Jacques Charrier, Gastone Moschin, Enrico Glori.
Guerra, b/n durata 114' min. - Italia 1961
Ritratto di un giovane che s'arruola nella X Mas della Repubblica di Salò e della sua tormentata presa di coscienza. Opera prima di G. Montaldo, è il migliore dei rari film italiani sul periodo 1943-45. 
Liberamente tratto da un romanzo (1956) di Giose Rimanelli.
24,00 Chiusura prima serata del Festival
Venerdì 21 Giugno – Brescello Piazza Matteotti
19,00 presso Sala Prampolini proiezione del documentario :
"Flaiano - il meglio è passato -"
"FLAIANO visto da …" Steve della Casa e Giancarlo Rolandi. (parlano Marco Incerti Zambelli e Gino Ruozzi)
possibile collegamento Telefonico con la Trasmissione Radiofonica Hollywood Party condotta da Steve Della Casa.
19,00 Cena in Piazza con le Rezdore di AVIS, ANSPI, Pro-Loco Brescello
21,30 Sigla di apertura a cura del VideoClub Brescello
21,35 incontro con una delegazione del paese Rocca di Cambio (AQ),
dove era stata girata la scena di Don Camillo che arriva al paese
con la valigia, nel mezzo di una bufera di neve;
parlano Sindaco Giuseppe Vezzani e rappresentanza della PROTEZIONE CIVILE con Volmer Bonini (presidente Coordinamento Provinciale)
22,00 Proiezione del film "IL RITORNO DI DON CAMILLO"
a 60 anni dall'uscita nelle sale cinematografiche;
IL RITORNO DI DON CAMILLO
Un film di Julien Duvivier. Con Fernandel, Gino Cervi, Paolo Stoppa, Leda Gloria.
Commedia, b/n durata 110' min. - Italia 1953
Don Camillo, trasferito in un paesino di montagna, pensa con nostalgia alla sua vecchia parrocchia. Anche i suoi parrocchiani lo rimpiangono, incluso il sindaco comunista suo rivale. La costruzione di una diga dopo la rottura degli argini del Po li riunirà nella lotta. Segna qualche punto di vantaggio nei confronti del precedente. La narrazione è meno frammentaria, le trovate più saporose, le bravate e gli scontri tra i 2 protagonisti più umanamente credibili. Contrariamente al 1°, è una coproduzione maggioritaria francese. Come il precedente, la sceneggiatura, curata da J. Duvivier e Renè Barjavel, deriva da Mondo piccolo: Don Camillo (1948) di Giovanni Guareschi. La voce del Cristo è di Ruggero Ruggeri nell'edizione italiana, di Jean Debucourt in quella francese.
24,00 Chiusura seconda serata del Festival
Sabato 22 Giugno – Gattatico Museo Cervi
18,00 - 20,00 presso Museo Cervi di Gattatico incontro :
"Il film I 7 fratelli Cervi, 45 anni dopo";
relatori: Paola Varesi e Iefte Manzotti parlano dell'importanza del film per il Museo Cervi e di come è stato realizzato.
Interverranno alcune maestranze che hanno lavorato al film.
Steve Della Casa e Marco Incerti Zambelli parlano del film dal punto di vista Cinematografico
Sabato 22 Giugno – Brescello Piazza Matteotti
19,00 Cena in Piazza con le Rezdore di AVIS, ANSPI, Pro-Loco Brescello
21,30 Sigla di apertura a cura del VideoClub Brescello
21,35 Paola Varesi e Iefte Manzotti parlano dell'importanza del film per il Museo Cervi e di come è stato realizzato,
Steve Della Casa e Marco Incerti Zambelli parlano del film dal punto di vista Cinematografico prima della proiezione del film "I 7 fratelli Cervi";
22,00 proiezione del documentario "C'era una volta il CAPITOL" regia di Nico Guidetti
a seguire consegna del Premio "Giovanni Dazzi"
22,30 Proiezione del film "I 7 FRATELLI CERVI"
I SETTE FRATELLI CERVI
Un film di Gianni Puccini. Con Gian Maria Volontè, Don Backy, Riccardo Cucciolla, Carla Gravina, Serge Reggiani.
Drammatico, durata 105' min. - Italia 1968
È la storia vera dei sette fratelli Cervi (Agostino, Aldo, Antenore, Ettore, Ferdinando, Gelindo e Ovidio), contadini di Campegine (RE) antifascisti e organizzatori della lotta partigiana sotto la guida del padre Alcide (1875-1970), catturati e fucilati dai tedeschi a Reggio Emilia il 28 dicembre 1943. Lungamente boicottato dalla censura preventiva, il film di G. Puccini descrive con realismo partecipe l'ambiente emiliano, facendo perno sul personaggio di Aldo Cervi, uno straordinario G.M. Volontè. Nella ricerca di un tono nazional-popolare, ma, nello stesso tempo, teso a evitare la retorica commemorativa e forse troppo preoccupato di essere fedele alla cronaca dei fatti, è un film parzialmente riuscito, più risolto e convincente nella parte rurale che nella descrizione della guerriglia sull'Appennino. Puccini morì qualche mese dopo la fine delle riprese. Aiuto regista Gianni Amelio, collaboratore alla sceneggiatura Cesare Zavattini.
24,00 Chiusura terza serata del Festival
Domenica 23 Giugno – Brescello Piazza Matteotti
19,00 Apertura Stand Gastronomici "Tortellata di San Giovanni"
Cena in Piazza con le Rezdore di AVIS, ANSPI, Pro Loco Brescello
19,00 APERITIVO in piazza a Brescello - "FLAIANO visto da …"  incontro con Steve Della Casa, Gino Ruozzi e Marco Incerti Zambelli autore del recente libro "Ennio Flaiano, una verità personale";
21,30 Sigla di apertura Festival 2013 realizzata dal VideoClub Brescello
21,35 "Il Cinema e Brescello per i giovani"
Laboratorio di CineVideo presenta "Un gioco da ragazzi"cortometraggio realizzato dai ragazzi della Scuola Secondaria di I Grado "A.Panizzi" di Brescello
consegna la pergamena Giacomo Bernardi (presidente VideoCLUB Brescello)
21,50 In attesa della rugiada di San Giovanni
proiezione cortometraggio realizzato dal VideoCLUB
con gli allievi del Corso di Cinema "PERSISTENZA: un delitto al Mauriziano"
ospiti gli allievi del Corso: Laura Bardi, Daniele Giuliotti, Alberto Vezzali ed il presidente del Circolo degli Artisti di RE con i collaboratori: architetto Enrico Manicardi, prof. Giuseppe Berti, Eugenio Paterlini, Enzo Zanni e Silvio D'Amico
22,10 Proiezione vincitore Premio FEDIC
22,30 Proiezione di un'anteprima del cartone animato:
"MATILDE, una donna oltre il suo tempo"
incontro con gli autori
PASQUALE CELANO (art director, character designer, animazione) e MONICA FORNACIARI (art director, sceneggiatura e scenografia)

22,40 Proiezione anteprima "EMILIA, Voci dal cratere" di Isabella Trovato
22,50 Proiezione vincitore Premio "Filmakers Emilia Romagna" assegnato al cortometraggio realizzato da autori originari oppure residenti nella Regione Emilia Romagna
23,10 Proiezione vincitore Premio della Direzione Artistica
23,30 Proiezione vincitore Premio "Pace e Solidarietà" promosso dal Rotary Club Brescello Tre Ducati
23,50 Proiezione cortometraggio vincitore Premio "Don Camillo d'oro" 2013
24,30 Chiusura XI Edizione del Festival del Cinema di Brescello
CORTOMETRAGGI SELEZIONATI FESTIVAL DEL CINEMA DI BRESCELLO EDIZIONE 2013
"Così lontano, così vicino:storie dal mondo piccolo" 
("So far, so near:stories from the litte world")

N.12 "Paper memories" di Theo Putzu Firenze
N.14 "Il cuore in tasca" di Michele Vannucci Roma 
N.22 "Bagdad Messi" di Sahim Omar Kalifa IRAQ 
N.44 "Hurdy Gurdy" di Seidener e Pfeiller Meinz (Germania) 
N.56 "La tercera historia" di Amanda Rodriguez Madrid (Spagna) 
N.68 "L'Intruso" di Filippo Meneghetti Bologna 
N.78 "Le Chiaviche" di Federico Beltrami San Matteo delle Chiaviche (MN) 
N.89 "Domoj" di Simona Feldman Berlino (Germania)
N.129 "Nero di Magare" di Pascuzzi,Imberbi Visinoni – Bergamo 
N.137 "Masnar" di Silvia Degani Reggio Emilia
N.138 "Gelati e granite" di Ivano Fachin Modica (RG)
"Pace e Solidarietà"
"Peace and Solidarity"
Premio Rotary Club Brescello Tre Ducati"
(promoted by the Rotary Club Brescello Tre Ducati)
N.45 "Dreaming apecar" di Dario Samuele Leone Bra (CN) 
N.48 "La Boda" di Marina Seresesky Madrid (SPAGNA) 
N.71 "Matilde" di Vito Palmieri - Bologna 
N.108 "Frontiers" di Hermes Mangialardo Copertino (LE) 
N.117 "Memorial" diFrancesco Filippi San Lazzaro di Savena (BO) 
N.118 "Funeral boat" di Claudia Praolini - Piacenza 
N.131 "Sotto il cuscino" di Isabel Herguera Madrid (Spagna) 
N.132 "I Mostri non esistono" di Paul Urkijo Madrid (Spagna)
Cortometraggi Segnalati dalla Direzione artistica
Estero:
N.130 The Boy who shouted Teresa di Yim Sheung Man, Sean Hong Kong (CINA)
Scuola: 
N.142 Lo Spaventapasseri – Classi III/C e III/D Scuola Media Zappa Bologna
Cultura e Territorio:
N.141 Il burattinaio magico di E. Gianni Rossi Viadana (MANTOVA)