Il Po è tornato balneabile

Devono essere stati i decenni di sudiciume gettati nel Po e gli anni d'informazione martellante sulle lordure delle acque del Grande Fiume ad allontanare progressivamente le popolazioni rivierasche dall'abbraccio del gran dio Eridano. Eppure una volta tutti si bagnavano nel Po, dicevano pure che avesse poteri curativi miracolosi. Ma ecco che ora il grande Fiume si prende la rivincita, anche in virtù di una maggiore consapevolezza ecologica del cittadino medio che ha chiesto ed ottenuto che nel Po non si riversassero acque non depurate. E - dopo tanti anni è tornato balneabile. Certo, il Po non ha le acque cristalline di un torrente di montagna ma secondo le analisi condotte dalle varie agenzie del territorio in particolare Arpa che hanno controllato il Po in 37 punti classificandone le acque nella categoria di quelle in cui è possibile immergersi senza pericoli. E' altresì scientificamente appurato che l'acqua oggi è più pulita di quanto non lo fosse negli anni '70 tempo in cui ci si immergeva inconsapevoli di un inquinamento superiore nettamente di quello odierno.