Gazzetta di Mantova

La Provincia Oglio-Po

Viadana. Macello Ghinzelli venduto

L'acquirente è il colosso del settore Pini, salvi i posti di lavoro
Anche se lo storico macello Ghinzelli cambia completamente proprietario passando a un gruppo della Valtellina -  patria della Bresaola - non cambierà nome. Si chiamerà Ghinzelli srl ma farà campo al gruppo Pini, dal primo settembre (e per due anni) in affitto d'azienda ma con in previsione un acquisto per una cifra poco sotto i sei milioni di euro mentre per l'affitto d'azienda il canone annuo è di 120mila euro. Il gruppo che prende in mano l'azienda conserverà la forza lavoro dei 117 lavoratori. Il gruppo pini che subentra nella gestione è un gigante nel suo settore. Già desiderava espandersi con un nuovo grande macello da costruire nella bassa bresciana ma le resistenze della popolazione residente hanno contribuito alla scelta di avvalersi degli impianti viadanesi della Ghinzelli. Il gruppo Pini ha due mega-impianti all'estero uno dei quali ha una capacità di lavorare oltre 4 milioni di capi all'anno per fare un raffronto il maggior macello italiano arriva solo a 700mila capi all'anno. Ora resta solo il parere del tribunale che ha in esame il procedimento concorsuale.