Rassegna stampa mer. 4 sett. 2013

Gazzetta Mantova
Il Ponte di Torre D'Oglio a Striscia?
Il giornale riprende in prima pagina locale gli aggiornamenti sulla saga del Ponte in chiatte di Torre d'Oglio. Provincia e 4 Comuni Viadana, Marcaria, Dosolo e Pomponesco firmeranno una "supplica" alla Regione perché apra i cordoni della borsa per rimediare alla situazione del ponte in chiatte che è costretto a chiudere sia nei periodi di invernali (fondo scivoloso con alte salite) sia in quelli di magra (perché le chiatte in cemento toccano il fondo e col peso si possono rompere). Il risultato è che il transito resta chiuso per mesi. I commenti su fb parlano già di chiamare "Striscia" per lo sperpero di denaro pubblico. Molti puntano l'indice più che sui politici dell'epoca sui tecnici che hanno elaborato un progetto che alla luce dei risultati è palesemente sbagliato. Il fatto che il ponte che non funzioni è in buona parte dovuto al fatto che - le proteste della gente che voleva mantenere un pregevole manufatto storico e paesaggistico - hanno vincolato i progettisti ad un opera "ibrida" metà ponte in chiatte e metà ponte moderno. Qualcuno ha suggerito - col senno di poi - che sarebbe stato meglio farne uno moderno e lasciare quello vecchio ai pedoni e ciclisti come monumento. Dove si troveranno i soldi per rimediare ora è un mistero.
Sabbioneta. Donna incinta coinvolta in un incidente
Alle 14 di ieri sulla Sabbionetana all'incrocio con via Vigoreto forse per una mancata precedenza è successo un incedente stradale che ha coinvolto una donna in cinta che si trovava a bordo di una delle due auto coinvolte. La donna incinta, impiegata al Comune di Commessaggio è stata ricoverata all'Oglio Po.
Bozzolo. Gatti abbandonati per le ferie
Una donna cecoslovacca è tornata da un periodo nel suo paese e al ritorno ha trovato i suoi tre gatti che aveva lasciato in custodia a una familiare in fin di vita nel garage. Uno già morto e gli altri moribondi. I gatti sono ora in cura dal veterinario che ne ha consigliato il ricovero in clinica.
Sabbioneta. Panettiere evade dai domiciliari
Ieri le forze dell'ordine hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere per E.M. di 40 anni che era ai domiciliari per una rapina eseguita nel Bresciano. L'uomo era fuori grazie al fatto che doveva lavorare in una panetteria con orari precisi da rispettare.
Viadana. Oratorio di Castello ampliato
Si inaugura domenica 8 settembre l'ampliamento dell'oratorio di Castello. Alle 10:30 Messa al campo col Vescovo. L'ampliamento - finanziato grazie a una donazione - consiste in un edificio che sarà adibito alle riunioni del gruppo scout che da 15 anni si riuniva in una soffitta.
Viadana. Portanuova: "Consiglio espropriato"
La Lista Civica Portanuova denuncia che "La Giunta scavalca il Consiglio Comunale". In particolare ci si riferisce alla vicenda dell'Urp che la giunta Penazzi vuole nell'ex Galleria Bedoli mentre Portanuova ricorda che il consiglio comunale non approvò quel progetto.
Viadana. Donna centenaria
Una donna ha compiuto martedì 104 anni. E' Iole Rina Ghidini, vedova Bonato, di San Matteo delle Chiaviche. E’ stata congratulata dal Comune con una visita del vicesindaco Dario Anzola.
La Provincia Cremona
Commessaggio. Arrivano gli Zigani di Casalmaggiore
Il gruppo di nomadi spagnoli con una carovana di 13 roulottes dopo essere stati fatti sgombrare da Casalmaggiore sono approdati a Commessaggio e quivi si sono stanziati. Il comune gli ha dato 48 per lasciare la zona industriale.
Viadana. Ponte Chiatte: " Barche da sostituire"
Dagli enti locali SOS alla Regione perché prenda a cuore la insostenibile situazione viabilistica causata dagli stopo del nuovo ponte di Torre D'oglio. Il giornale ricorda che servirebbero ingenti somme per sotituire le chiatte in cemento armato con natanti metallici.
Casalmaggiore. Il Comune "requisisce" i pali della luce
La "parziale" liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica ha ripercussiomi anche sul rapporto tra i gestori e i Comuni che spendono somme ingenti per l'energia elettrica consumata per l'illuminazione pubblica. Il Comune di Casalmaggiore ha avviato le pratiche per entrare in possesso e gestire in proprio i pali della luce del Comune. L'obiettivo è di ridurre la spesa cercando di operare in proprio nei limiti del possibile usufruendo delle recenti tecnologie come il solare e una migliore gestione computerizzata dei punti luce. (Oglio-po news)