Regione, referendum fusione Comuni

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia
Comunicato Stampa
Fusioni dei comuni, ok in Regione ai referendum
Carra (PD): bene il via libera, ora la giunta includa anche gli altri in regola con l’iter
 Sulle fusioni dei comuni decideranno i cittadini attraverso un referendum. È questo l’esito della discussione nelle commissioni Affari istituzionali e Riordino delle autonomie, avvenuta questa mattina per dare il via libera a 11 progetti di legge riguardanti altrettanti gruppi di comuni che hanno deliberato la fusione, tra i quali quello riguardante Virgilio e Borgoforte. Il referendum si terrà in autunno e, qualora il risultato della consultazione popolare fosse positivo, permetterà ai nuovi comuni nati dalla fusione di andare al voto nel turno di amministrative della primavera 2014. Soddisfazione è stata espressa dal PD, che ha però anche sottolineato la necessità di includere nell’iter gli altri otto gruppi di comuni che hanno depositato la richiesta in Regione entro i termini di legge e che altrimenti rischiano di essere rinviati al prossimo anno. Tra questi anche i comuni di San Giorgio di Mantova e Bigarello.
“Il lavoro delle commissioni è positivo perché ha ribadito il principio cardine della democrazia che è l’affidamento al voto popolare – dichiara il consigliere regionale del PD Marco Carra -. Si apre quindi un percorso positivo che deve portare al riordino dei comuni nel senso della semplificazione e della razionalizzazione. Ci attendiamo che, seguendo gli stessi principi, la giunta regionale proceda a partire da domani ad includere nell’iter tutte le fusioni già in fase avanzata e incentivi quelle in via di definizione”.


Le fusioni pervenute alla giunta entro la scadenza del 30 luglio sono le seguenti:

Provincia di Mantova
-      San Giorgio di Mantova, Bigarello

Provincia di Como
-      Lenno, Tremezzo, Mezzegra, Ossuccio
-      Menaggio, Grandola, Plesio, Bene Lario
-      Pianello del Lario, Musso
Provincia di Pavia
-      Pieve del Cairo, Gambarana

Provincia di Sondrio
-      Chiavenna, Prata Camportaccio, Gordona, Mese, Menarola
-      Grosotto, Lovero, Mazzo di Valtellina, Vervio, Tovo di Sant’Agata

Provincia di Varese
-      Mesenzana, Grantola, Ferrera di Varese, Cassano Valcuvia, Masciago Primo

Fusioni per le quali la commissione ha dato il via all’indizione del referendum:

Provincia di Mantova

-      Virgilio e Borgoforte

Provincia di Bergamo

-      Sant'omobomo Terme e Valsecca

Brembilla e Gerosa

-      Covo, Fara Olivana con Sola e Isso


Provincia di Como

-      Bellagio e Civenna

-      Drezzo, Gironico E Pare'

-      Faloppio, Ronago e Uggiate-Trevano

-      Claino con Osteno, Corrido, Porlezza, Valsolda e Val Rezzo


Provincia di Lecco

-      Verderio Inferiore e Verderio Superiore


Provincia di Pavia

-      Cornale E Bastida de' Dossi


Provincia di Varese

-      Maccagno, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore, Veddasca



Milano, 5 settembre 2013