Dosolo. Operaio stroncato sul lavoro

Sing Malkit
Tragedia al macello Martelli di Dosolo
Uno degli operai, Sing Malkit, di 53 anni di origini indiane, ad un certo punto sembrava svenuto. Dopo un capogiro si sentito mancare cadendo a terra. Gli sono stati subito prestati i primi soccorsi compreso un massaggio cardiaco, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi tanto che il massaggio al torace sembrava inutile. Il timore per la sua vita prima si è trasformato in disperazione nei famigliari specie per il fratello che se l'è visto accasciare davanti. Il fatto è accaduto ieri verso le 13:30 dopo la pausa pranza durante la quale l'uomo aveva rivelato al fratello di sentirsi non perfettamente non sapendo però spiegare il suo malessere tant'è che l'uomo era di corporatura robusta e non soffriva di malattie specifiche.
Sing Malkit aveva ripreso solo da un giorno il lavoro dopo essere stato in India per un periodo di ferie dove aveva riabbracciato i 4 figli e la moglie. L'operaio dopo avere abitato a Dosolo per poco tempo si era poi trasferito a Guastalla.